Polignano a Mare (BA). Nascondeva due pistole all’interno di un residence. Arrestato dai Carabinieri un addetto al giardinaggio e portierato.

I Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare, hanno arrestato in
flagranza di reato D.A.G., di anni 45, con l’accusa di detenzione di arma
clandestina, detenzione illegale di armi, munizioni e ricettazione.

L’operazione è scattata all’interno di un residence ove nell’ultimo periodo
erano pervenute ai Carabinieri segnalazioni di movimenti di autovetture
sospette.

L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine, da qualche tempo lavorava
all’interno del residence come addetto alla vigilanza e sorveglianza. Nel
corso della perquisizione è stato trovato in possesso di una  pistola marca
Bernardelli cal. 7.65, con caricatore inserito contenente  6 munizioni,
occultata all’interno del gabbiotto utilizzato per i servizi di portierato,
risultata provento di furto in abitazione occorso 5 anni fa in Bari ai danni
di un privato. Le attività di ricerca sono state approfondite ed estese
anche agli altri ambienti esterni, consentendo ai militari di recuperare
un’altra arma, ovvero una pistola marca Baikal cal. 9, matricola abrasa, con
caricatore inserito, contenente 7 munizioni, abilmente occultata all’interno
di un carrello utilizzato per lavori di giardinaggio. Il 45enne, su
disposizione della competente A.G., è stato sottoposto agli arresti
domiciliari presso la propria abitazione. Le armi e le munizioni, nei
prossimi giorni, saranno sottoposte ad accertamenti da parte della Sezione
Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari.