DRAGAGGIO DEL PORTO DI MOLA, LA GIUNTA APPROVA IL PROGETTO PER OLTRE 11 MILIONI DI EURO.

IL SINDACO COLONNA: “CHIEDEREMO
IL FINANZIAMENTO ALLA REGIONE PUGLIA A VALERE SUI FONDI POR PUGLIA
2014-2020. SI TRATTA DI UN’OPERA NECESSARIA PER LA SICUREZZA DEGLI
OPERATORI E STRATEGICA PER LO SVILUPPO TERRITORIALE”.

Via libera della
giunta del Comune di Mola di Bari al progetto di dragaggio del porto.
Dopo l’espletamento delle numerose attività propedeutiche,
l’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Colonna, ha approvato il
progetto di fattibilità tecnica ed economica, per un importo complessivo
di 11 milioni e 600mila euro. Il finanziamento sarà richiesto alla
Regione Puglia a valere sui fondi Por Puglia 2014-2020. “Il dragaggio
del nostro porto è un argomento che da anni interessa il nostro comune –
commenta il sindaco Colonna – Un intervento indispensabile per garantire
la sicurezza degli operatori della pesca e per dare una prospettiva di
sviluppo all’intero bacino portuale interessato da un importante
finanziamento che ne consentirà la riqualificazione. Per questo motivo –
sottolinea Colonna – l’attività della nostra amministrazione non si è
mai fermata. Stiamo parlando di una delle opere pubbliche più difficili
da gestire, ma sicuramente più strategiche per la crescita della nostra
comunità”. Il progetto – che prevede interventi di dragaggio dei fondali
marini unitamente alla gestione dei sedimenti estratti e inserito nel
piano triennale delle opere pubbliche – verrà presentato nei prossimi
giorni alla Regione Puglia.”Ringrazio l’Uffcio Tecnico – conclude il
sindaco – le società e gli Enti interessati. Alla luce dei risultati
delle analisi di caratterizzazione effettuate, il progetto necessita di
un finanziamento che supera i dieci milioni di euro. Ora, quindi, inizia
una fase importante e delicata che mi auguro possa vedere accolta la
nostra istanza”.