• venerdì , 20 aprile 2018

POLIGNANO A MARE, CITTADEILIBRI: IL FESTIVAL DI LETTERATURA PER L’INFANZIA

morsi d'amore

POLIGNANO A MARE –  “Cittadeilibri”, il Festival di letteratura per l’infanzia e ragazzi organizzato dal portale di informazione tematica per scuole e famiglie cittadeibimbi.it fondato e diretto dalla giornalista Elisa Forte, sbarca a Polignano a Mare dal 7 al 9 agosto prossimi. Tre giorni per sviluppare il tema del racconto in ogni sua forma grazie a laboratori, lezioni di lingua italiana dei segni, presentazioni di libri e spettacoli teatrali.

Due giorni a piazza dell’Orologio e l’ultimo in piazza San Benedetto per esportare nella città di Domenico Modugno, una formula che ha reso le città che l’hanno ospitata sino ad ora, città a misura di bambino.

In primo piano ci sarà il racconto, di qualunque tipo: a sfondo pedagogico, tradizionale, innovativo e contemporaneo. Sul palco si alterneranno raccontastorie, illustratori, scrittori e attori per raccontare ai più piccoli, ma anche agli adulti, storie che li hanno particolarmente segnati, storie che raccontano della vita quotidiana o storie indimenticabili.

Punto di forza di “Cittadeilibri” è il supporto delle case editrici pugliesi. In questa edizione, oltre alle nazionali Mondadori e Astràgalo, hanno partecipato le case editrici FasidiLuna, Edizioni di Pagina, la meridiana, Progedit e Wip Edizioni. Dodici le storie scelte; una quella inedita “Il bosco nel cielo”, scritta dall’autore Nicky Persico, letta per l’occasione dal direttore generale della Asl Bari Vito Montanaro e incentrata sul senso di responsabilità.

Ogni storia verrà interpretata e narrata in modo da far partecipare direttamente gli spettatori che potranno chiedere, intervenire, concluderla.

 Tanti anche i laboratori: due quelli di arte contemporaneaa pagamento – che verranno proposti il venerdì e la domenica, rispettivamente su Alberto Burri ed Haring, a cura dell’associazione Koinè e della Galleria d’arte Beluga Project Art Space. Una la performance del sabato – anch’essa a pagamento – che coinvolgerà i bambini grazie all’intervento dell’artista Vito Savino in un progetto che mette in atto la rappresentazione ludico pittorica della favola di Gianni Rodari “Il Dottore degli Specchi”.
E ancora, due laboratori gratuiti. Il primo a cura delle associazioni AkuBari (che si occupa di valorizzazione territoriale ed urban stoytelling) e Arte in Scatola (che si occupa prevalentemente di illustrazione e grafica digitale).
Il secondo, per avvicinarsi alle parole, a cura del gruppo PoesiaInAzione che all’interno della manifestazione proporrà “Clessidra”, un gioco di azione urbana per dare la propria soggettiva interpretazione di una parola, scelta a livello nazionale. I partecipanti in cerchio presenteranno la loro idea che potrà essere rappresentata con un brano in prosa o una poesia di un autore, una canzone, un’immagine, una musica.

Tutti i laboratori – sia quelli a pagamento sia quelli gratuiti – prevedono la prenotazione obbligatoria sul sito cittadeilibri.it

 

Il festival “Cittadeilibri” vanta anche la collaborazione di Spine-Temporary Small Press Bookstore e LibroLab. La prima è un’associazione culturale nata a Bari dall’incontro di un gruppo di ragazzi uniti dall’interesse per l’editoria, l’illustrazione, la fotografia, la stampa, la street-art e tutte le forme di arti visive e comunicative; la seconda è una biblioteca itinerante su quattro ruote specializzata per l’infanzia. Sarà quest’ultima, per la tre giorni del festival, a proporre laboratori di lettura animata con il kamishibai.
Cinque gli spettacoli di artisti provenienti da ogni parte della Puglia e noti a livello nazionale: il 7 agosto proporremo “Le più belle del reame” di Maria Serena Ivone e Anna Isa Locaputo, principesse contemporanee alla ricerca del principe azzurro, e a fine serata le meraviglie di Silvio Gioia autore di “banDita”, uno spettacolo di teatro d’ombre per raccontare con la luce, le mani e l’acqua.
L’8 agosto sarà la volta di “Morsi d’amore. Favola in versi musica e danza per un mondo di cartapesta” di Giusy Frallonardo con la stessa Giusy Frallonardo, Raffaele Tammorra, Veronica Calati, Luigia Bressan, Scintilla Porfido e Rezi Gjeci, per la regia di Enrico Romita. Una favola fatta di rime, scene di cartapesta e musica. Opera in versi che parla di amore, di terra, di guerra e di tarante, e che all’interno nasconde un omaggio a Domenico Modugno.

Il 9 agosto sarà la volta di storie rom con “La custode di Storie” di e con Mariella Dibattista e Orlando Tortora e infine spazio al musical “Frozen” a cura della Compagnia Danzattori.

 

Una piccola porzione del calendario quotidiano sarà dedicata all’insegnamento della lingua italiana dei segni: ogni giorno per 15 minuti gli interpreti e gli appartenenti all’Ente Nazionale Sordi insegneranno al pubblico ad esprimersi con le mani all’insegna del bilinguismo e della reale integrazione. E sempre a proposito di lingua dei segni, spettacoli in qualche modo saranno anche i racconti dell’associazione “Mani Incatenate” di Bari che ci proporrà ogni giorno una storia diversa (saranno loro a spiegarci l’importanza di una abbraccio) sino al gran finale con “Il Mago di Oz” il 9 agosto.
La prima sera spazio sarà dedicato alla “Hope school”, una scuola che investe sull’idea che la Speranza sia la categoria che può innescare quei meccanismi personali per generare comunità in grado di articolare impegni che declinino un presente capace di cambiamenti.

 

Dalla speranza alla legalità con Daniela Marcone, vicepresidente nazionale di Libera, che ci parlerà della grafic novel “Francesco Marcone: colpevole di onestà” di Remo Fuiano.

 

E poi l’associazione Ciclammino che proporrà – con la guida narrante Graziana Patella – storie e leggende del nostro territorio, e la collaborazione con Hell in the Cave per mostrare ai più piccoli la bellezza dell’opera dantesca nelle Grotte di Castellana.

 

“Cittadeilibri”, da sempre attenta al benessere delle famiglie, fornisce anche servizi, infopoint e consulenze gratuite per piccoli da 9 mesi a 3 anni in collaborazione con l’associazione CreAttiva. A disposizione il parcheggio passeggini, il servizio fascioteca, lo spazio allattamento e cambio pannolino. Tutti i servizi sono gratuiti ed è possibile accedervi recandosi direttamente presso lo spazio dedicato. Qui troverete anche medici ed esperti dell’educazione e della crescita dei vostri figli guidati dalla psico-pedagogista Angela Maria Nitti.

 

 

Lo spazio vendita dei libri è affidato alla Libreria Culture Club Cafè di Domenico Sparno e dell’associazione culturale SPINE – Temporary Small Press Bookstore.

 

Il Festival vanta il patrocinio del Comune di Polignano a Mare, che ha fortemente creduto e voluto il format anche nella sua cittadina, e le collaborazioni con l’Ente Nazionale Sordi, l’Associazione Mani Incatenate, l’associazione C.R.E.Attiva, Librolab, Spine-Temporary Small Press Bookstore, Galleria Beluga Art Project Space, Ass. culturale Koinè, Ass. AkuBAri, Poesia in Azione, Ass. Arte in Scatola, Hell in the Cave.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts