• sabato , 19 agosto 2017

PABLO AVELLUTO, RITORNO A MOLA

MOLA – Il nostro paese, che certo non brilla per l’attenzione alle operazioni culturali, ha dato i natali alla famiglia di un ministro della Cultura. E’ Pablo Avelluto, ministro nel suo Paese, l’Argentina, che dopo aver ritirato sabato sera a Castellana Grotte il premio “Pugliesi nel mondo” ha trascorso la domenica mattina in giro per il paese della sua famiglia, accompagnato dalla giunta comunale e alcuni consiglieri. Prima c’è stato un incontro in sala consiliare dove il ministro ha ricevuto dal sindaco Giangrazio Di Rutigliano una targa commemorativa e l’atto di nascita del suo bisnonno molese (“rinvenuta da una lunga ricerca notturna dei funzionari Filippo Lorusso e Gino Battista”). Il sindaco ha ringraziato Avelluto per “aver voluto visitare il nostro paese, il paese dei suoi nonni. Dovunque siano andati, i molesi di terza generazione sono riusciti a portare avanti il buon nome di Mola coi loro esempi di vita, il loro impegno e la loro tenacia. Hanno cercato un futuro migliore, ma senza dimenticare il loro passato. Ci auguriamo che questo sia l’inizio di un rapporto culturale e commerciale fra il nostro paese e l’Argentina”. Saluti anche dal vicesindaco dei ragazzi, Francesco Di Fino, dal vicesindaco Francesca Mola, che ha incentrato il suo intervento sull’importanza di ampliare gli orizzonti dei singoli Paesi attraverso la cultura, e dai consiglieri Gianni Alberotanza e Vito Lepore. Da parte sua Avelluto ha sottolineato che “per me questo è un ritorno a Mola. Il mio bisnonno partì da qui agli inizi degli anni ’20, ma ha sempre trasmesso ai suoi figli il legame con l’Italia, anche attraverso i film del neorealismo. Sono ministro della Cultura, e oggi posso conoscere le radici della cultura in cui sono cresciuto”. Dopo la cerimonia il ministro e sua moglie hanno girato i luoghi più caratteristici del paese, dal Castello Angioino al teatro Van Westerhout, passando per le chiese Maddalena e Matrice e il museo dei combattenti. Il giorno dopo è tornato in municipio per recarsi all’anagrafe e approfondire le notizie sulla sua famiglia. Queste sono sempre le curiosità di chi è lontano dal proprio luogo di origine, più che di chi vi è nato e cresciuto.

Vito Giustino

003 - Copia011 - Copia030 - Copia037 - Copia040 - Copia044 - Copia052 - Copia067 - Copia076 - Copia082 - Copia095 - Copia105 - Copia116 - Copia122 - Copia138 - Copia147 - Copia145 - Copia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts