• sabato , 16 dicembre 2017

NOTA DEL M5S SUL PROGETTO DELLA STATALE 275

[DAL MOVIMENTO 5STELLE RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO]

“In Parlamento si è tornato a parlare del progetto della Strada Statale 275, ma abbiamo assistito solo all’ennesimo teatro di menzogne e giustificazioni farsa del Ministro Delrio”, denuncia il portavoce Diego De Lorenzis, Capogruppo del M5S della IX Commissione Trasporti della Camera, impegnato fin dal 2013, al fianco dei cittadini e dei comitati locali, nel contestare il progetto sin dalle fasi preliminari.

 

“Adesso Delrio punta il dito contro la burocrazia che avrebbe fatto incagliare l’opera fra ricorsi tra le ditte, nuove sentenze e bandi di gara non adeguati” – dichiara De Lorenzis – “ma sono solo alibi perchè il problema sta solo in una scelta vergognosa avallata da una politica indecente da destra a sinistra, dal Consiglio Regionale al Parlamento, che continua a farsi scudo con giustificazioni, create per l’arena della campagna elettorale di questi giorni, sorda al tema della legalità ”.

 

“La verità è che non si tratta di un ammodernamento e della messa in sicurezza dell’arteria stradale, come sarebbe auspicabile, ma di nuovo tracciato, non sono solo inutile per gli ultimi chilometri, ma anche dannoso perché, e questa è la cosa più grave, la progettazione è sbagliata a monte, realizzata da soggetti privi delle competenze necessarie”, precisa il portavoce che da tempo ormai chiede la revoca dell’affidamento sulla S.S. 275 e lo spostamento dei fondi per la bonifica dei terreni, la messa in sicurezza e il potenziamento del tracciato esistente con raddoppio fino a Montesano, con la contemporanea elettrificazione della tratta ferroviaria.

 

“L’interesse della cittadinanza locale non trova sostegno nei politici salentini di destra e di sinistra che alla risposta di Delrio, si sono detti soddisfatti, perché preoccupati solo del destino dei fondi per l’opera da spartire tra i soliti amici!” – incalza De Lorenzis – “Noi del M5S invece non lo siamo affatto, perché i fondi si perdono quando si maneggiano con opacità e si investono su opere che non rispondono all’interesse pubblico”.

 

“Noi vogliamo un’opera utile per la cittadinanza e che sia rispettosa della legalità!” – prosegue il portavoce – “Il Ministro Delrio smentisce la collaborazione con Anac proponendo il proseguimento dell’opera, perché dimentica le nefandezze della S.S. 275 denunciate proprio dalla stessa Autorità: fideiussioni false, corruzione, progetti e affidamenti irregolari, iter amministrativi illegittimi e viziati, discariche abusive,…”,  

“I partiti e il Governo smettano di essere complici di questi scempi nel Salento”, conclude De Lorenzis – “Si riprogetti l’opera garantendo sicurezza e infrastrutture al territorio nel rispetto della trasparenza e della legalità che non possono essere sacrificate per gli affari di qualcuno!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts