• sabato , 21 aprile 2018

MONOPOLI, CASO FRANCA SPINOSA: CONDANNATI DUE MEDICI DEL POLICLINICO PER OMICIDIO COLPOSO

Logo Mimmo Nuovo bianco

 

MONOPOLI –  Fu operata al cervello per un tumore ma i medici si dimenticarono di rimuovere un pezzo di cotone. Morì a 47 anni,  Franca Spinosa di Monopoli. Dopo sette anni, nel processo di primo grado, due neurochirurghi del Policlinico di Bari, sono stati condannati, a 4 mesi di reclusione pena sospesa, per omicidio colposo. Assolti altri quattro medici  coinvolti. La cosa assurda di questa vicenda e che la signora fu operata  nell’ospedale “Carlo Besta” di Milano nell’aprile 2008.  Le persone coinvolte nell’operazione, due chirurghi e un infermiere ferrista, che seguirono l’intervento di “asportazione di meningioma endoventricolare”  sono stati tutti assolti: perchè il fatto non costituisce reato.  

A costituire reato invece, per il giudice monocratico di Bari, Giovanni Zaccaro, la scarsa attenzione che i due medici condannati avrebbero avuto nei confronti della signora quando poi, rientrata in Puglia,  si fece ricoverare al Policlinico per essere messa sotto osservazione. Quattro giorni dopo il ricovero le sue condizioni generali si aggravarono  fino al decesso avvenuto il 9 giugno 2008. I due non si sarebbero resi conto delle cause dei disturbi.

La famiglia della vittima sarà risarcita, ma i 4 mesi di reclusione abbonati ai due medici sono una pena ridicola come anche l’assoluzione di coloro che materialmente hanno commesso la dimenticanza. Come si può accettare questa situazione. Questa è la giustizia italiana, dimenticarsi un pezzo di cotone in testa nel corso di un intervento chirurgo che doveva salvare una donna da un tumore, e farla franca.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts