• venerdì , 15 dicembre 2017

MOLA, LA MAGGIORANZA SMENTISCE TUTTO!

MOLA – Si conclude una lunga giornata per la politica molese, in cui sulla bocca dei nostri rappresentanti politici non poteva esserci che il nostro articolo di ieri sul presunto tentativo, da parte di Giangrazio Di Rutigliano, di creare una giunta di larghe intese con il centrodestra.

Intanto, a fronte del comunicato emesso stamani dal centrodestra in cui la proposta della maggioranza è stata confermata, dobbiamo registrare la smentita di Ernesto Maggi il quale, intervistato su un’altra testata, ha dichiarato che “il sindaco o chi per esso non ha avuto alcun contatto col sottoscritto […] né in via diretta né in via indiretta”. Facciamo sinceri complimenti al nostro collega Francesco Paolo Berlen per aver ottenuto una dichiarazione importante ai fini della comprensione della vicenda e prendiamo atto della smentita di Maggi. Evidentemente, almeno su di lui le voci erano infondate. Voci che peraltro devono aver girato parecchio visto che oggi, sui social, sono venuti fuori altri nomi di un’ipotetica rosa di papabili assessori, tra cui Enzo Linsalata e l’ex-sindaco di Mola Nicola Berlen. Smentiranno anche loro?

Ma smentite ben più clamorose arrivano dall’interno della maggioranza (o ciò che ne rimane): abbiamo ricevuto poco fa una telefonata dal sindaco in persona che liquida come “una notiziaccia” priva di fondamento i suoi contatti con esponenti del centrodestra, affermando che l’unico a tentare un incontro con loro è stato il consigliere di maggioranza Mario Lepore, che a quanto pare avrebbe agito di sua spontanea iniziativa (e comunque il sindaco, durante il nostro colloquio, ha dichiarato di non aver ancora parlato con lui). Da parte nostra ci permettiamo di far notare che la smentita, prima ancora che a noi, a questo punto andrebbe fatta ai consiglieri di opposizione, che nel loro comunicato scrivono testualmente: “Ci preme innanzitutto confermare che nei giorni scorsi è pervenuta una proposta da parte della maggioranza, rivolta a tutti i consiglieri di minoranza, per partecipare alla composizione di una nuova Giunta comunale. Tale indecente proposta è stata respinta, senza alcun indugio, al mittente. Arrivare a proporre un nostro ingresso in Giunta rappresenta l’ennesima volgaritá del Sindaco, accompagnato da alcune forze politiche”. Non ci sembra esattamente la descrizione di un’iniziativa personale presa da un unico consigliere…

Ma pensandoci, una smentita (è la parola del giorno) indiretta l’abbiamo ascoltata qualche ora fa da Vittorio Farella, uno dei capigruppo rimasti vicini al sindaco, da noi incontrato casualmente in municipio, che ha bollato il comunicato del centrodestra come “bassa speculazione” confermando che il tutto si riduce a un’iniziativa di Mario Lepore, “un suo tentativo, che io rispetto molto a livello umano, di trovare una soluzione che facesse l’interesse del paese al di là delle appartenenze politiche”. Prima che Farella si allontanasse gli abbiamo chiesto se invieranno anche loro un comunicato per spiegare la faccenda dal loro punto di vista. “Il tempo dei comunicati semmai verrà dopo – è stata la risposta – ora è più urgente mettere in piedi la nuova giunta”.

E questo è tutto. Per oggi.

Vito Giustino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts