• mercoledì , 20 settembre 2017

MOLA, IL PROBLEMA PIRP CERULLI CONTINUA

MOLA – Si è tenuto, ormai diversi giorni fa, l’incontro fra i rappresentanti delle cooperative del Pirp (Programma Integrato di Riqualificazione Periferie) Cerulli e alcuni membri dell’amministrazione (il sindaco Giangrazio Di Rutigliano, l’assessore Pino De Silvio, il presidente del consiglio Nicola Tanzi e anche il consigliere di minoranza Marino Liuzzi). I soci delle cooperative, capitanati dal loro coordinatore Giuseppe Battista, hanno approfittato della riunione di martedì pomeriggio per recarsi nell’ufficio del sindaco e discutere la loro situazione. Il sindaco ha dapprima espresso sorpresa per l’improvvisata (anche se, va detto, essa era stata concordata pubblicamente almeno una settimana prima, tanto che persino noi ne eravamo a conoscenza pur non avendo avuto alcuna comunicazione ufficiale), ma subito si è messo al loro ascolto.

Quello del Pirp è un problema che va avanti ormai da molto tempo. All’insediamento dell’attuale amministrazione lo stato di avanzamento dei lavori era all’incirca al 15%, a sedici mesi di distanza è circa al 20%, contro un’erogazione del 50% degli oneri di urbanizzazione e il 95% del finanziamento FESR. Come se non bastasse, l’assessore all’Urbanistica Rossana Saponaro, nell’ultimo anno l’interlocutrice principale delle cooperative, con ogni probabilità dovrà passare la mano in seguito all’imminente rimpasto di deleghe all’interno della giunta, il che porterà ulteriori rallentamenti.

Malgrado la volontà manifestata da entrambe le parti di giungere insieme a una soluzione, non si può dire che l’incontro sia avvenuto in un clima sereno. Da una parte la naturale esasperazione di intere famiglie che dopo anni di attesa e i soldi spesi ancora non vedono la fine del calvario, dall’altra gli amministratori che hanno ammesso di non avere né gli strumenti né le competenze per affrontare il problema su due piedi, la discussione è più volte trascesa con urla da entrambe le parti. L’unico punto o quasi su cui si è trovato un punto d’incontro è stata la celerità con cui De Silvio a suo tempo ha risolto il problema delle concessioni Telecom. Alla fine, dato che non si è riusciti a venire a capo di nulla, si è concordato un nuovo incontro, stavolta possibilmente alla presenza del caposettore all’Urbanistica nella speranza possa dare risposte più concrete. A tutt’oggi non è stata ufficializzata una data, ma Battista ha già annunciato che in mancanza di comunicazioni lui e i rappresentanti delle coop torneranno in massa dal sindaco. Comunque la si pensi, la vicenda va risolta al più presto.

Vito Giustino

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts