• giovedì , 22 giugno 2017

MOLA, I LAVORI IN PIAZZA HANNO INIZIO

MOLA – Chi si lamentava della mancanza di eventi per il Natale molese sarà accontentato: potremo passare le prossime settimane a guardare i lavori di ristrutturazione di piazza XX settembre. Le transenne sono già montate, e ieri c’è stato presso la sala consiliare del municipio l’incontro con la cittadinanza per illustrare il progetto. E’ stato immediatamente premesso che il progetto è già in fase esecutiva, il che tradotto significa che non può più essere cambiato. Il pubblico avrebbe potuto fare osservazioni e chiedere chiarimenti, ma non proporre modifiche. Il primo a prendere la parola è stato il sindaco Giangrazio Di Rutigliano, che ha parlato dei lavori a quello che viene definito il “salotto buono” della città come di un cambiamento necessario e ormai improcrastinabile. Più lungo e articolato l’intervento dell’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe De Silvio: “Cerchiamo di non buttarla sempre in polemica, quel che stiamo facendo è per migliorare la piazza. Il finanziamento proviene dalla precedente amministrazione, d’altronde chi amministra non rappresenta la propria parte politica ma tutta la cittadinanza, quindi non sono i colori politici che contano. Tengo a precisare che i ritardi hanno avuto motivi tecnici, non politici, poiché andremo a cambiare molti dei sottoservizi della piazza. Abbiamo stabilito insieme un cronoprogramma in modo che i lavori interessino una frazione di piazza alla volta creando così meno disagi possibili a commercianti e residenti”. Ed è ai tecnici che è passato il microfono. Fra gli altri, Gianni Bonante ha spiegato l’iter per i permessi e per lo sviluppo del progetto, mentre l’ingegner Vito Berardi ha affermato che “il progetto non sposta nulla, solo potenzia gli spazi verdi e l’impianto illuminotecnico. Fondamentalmente il nostro è un restyling, le linee fondamentali si mantengono integre. Sostituiremo la pavimentazione ormai distrutta con la pietra, restringeremo la strada per ampliare lo spazio pedonale, e anche il senso direzionale delle strade che passano per la piazza cambierà”. Proprio la viabilità è stato uno dei temi più ripresi dagli interventi della cittadinanza, ovviamente preoccupata di avere sempre meno parcheggi a disposizione e di dover in futuro modificare un senso di marcia a cui era abituata da anni. Ma ormai, come detto, il progetto non si può più modificare, possiamo solo augurarci che i lavori si svolgano nel migliore dei modi e si concludano quanto prima, visti i prevedibili disagi che investiranno non solo gli automobilisti ma anche i commercianti della piazza. Una piazza troppo importante, anche a livello turistico, per restare preclusa dalle impalcature.

Vito Giustino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts