• giovedì , 17 agosto 2017

MOLA, FINANZIAMENTI: “FACCIAMO CHIAREZZA”

MOLA – Quando il centrodestra affisse dei manifesti per le strade di Mola in cui si accusava l’attuale amministrazione di aver perso dei finanziamenti, contattammo il sindaco Giangrazio Di Rutigliano per un commento. Ci fu risposto che avremmo presto ricevuto un comunicato. Abituati alla strategia “silenziosa” di questa giunta non ci avevamo creduto molto… Ma siamo stati smentiti. Effettivamente oggi un comunicato rispedisce letteralmente al mittente tutte le accuse: “L’opposizione di centrodestra ci ha accusato di aver perso diversi finanziamenti – recita il comunicato –  su questi, però, gradiremmo dire la nostra, per amore di verità e chiarezza. Per i 1.000.000€ per la sistemazione ed il miglioramento del porticciolo di Cala Portecchia le note della Regione Puglia (prot. N. 1080 del 11/03/2015 e prot. N. 1935 del 05/05/2015) dichiarano decaduto il contributo pubblico e obbligano già il Comune di Mola alla restituzione di €. 386.118,00 (50% del contributo già erogati), per cui a perderli è stata la precedente amministarzione di centrodestra. Riguardo i 250.000€ per l’intervento di manutenzione straordinaria della Scuola Media “Dante Alighieri” la nota Regionale (prot. N. 17780 del 21/07/2015) del Comune di Mola dichiara che, a questa data, l’intervento previsto avrebbe dovuto essere finito ovvero essere in corso di realizzazione o, quanto meno, aperte le relative procedure d’appalto, pena la revoca del finanziamento. E ciò non era! Per cui a perderli è stata la precedente amministrazione di centrodestra. Mentre i 150.000€ di mutuo concesso dall’Istituto per il credito sportivo per opere di manutenzione straordinaria della palestra della scuola primaria “San Giuseppe”, con la nota dell’Istituto Credito Sportivo (prot. N. 6580 del 11/03/2015) del Comune di Mola ed inviata anche al Comitato Regionale del C.O.N.I. Puglia si faceva presente che qualora gli atti richiesti per l’erogazione del mutuo non fossero pervenuti entro 90 giorni dalla data di ricevimento della stessa nota la pratica sarebbe stata archiviata. Tali documenti non sono stati mai inviati! Per cui a perderli è stata la precedente amministrazione di centrodestra. TOTALE €. 1.400.000 PERSI DAL CENTRODESTRA”. Il comunicato conclude osservando che “la campagna elettorale si è conclusa da diversi mesi, ma non ci si rassegna” e che “abbiamo, per questa volta, fatto uno strappo poiché per noi il tempo impiegato per rispondere ad accuse infondate può e deve essere investito diversamente: nella progettazione del futuro del nostro paese”.

Vito Giustino

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts