• sabato , 21 ottobre 2017

MOLA, E’ PASSATO IL CARRETTONE

MOLA – Il Carrettone, la tradizionale rappresentazione carnevalesca molese, è passato anche quest’anno. In due giornate (domenica e martedì grasso) un furgone ha attraversato il paese toccando varie piazze: quella dei Mille, quella davanti al municipio, quella XX Settembre… Sopra quel furgone, degli attori toccavano vari argomenti: dalla sicurezza allo stato delle strade, dalle tasse ai giochi di palazzo. Al centro di tutto, lo sberleffo, l’attacco al potere, di qualunque colore esso sia. Questa la tradizione del Carrettone, come i testi (di Tonino Abatangelo) in vernacolo e in rima. Alla tradizione quest’anno si sono accompagnate delle novità: l’ingresso in compagnia della giovane attrice molese Dolores Mangiolini, l’apertura affidata a quattro studenti dell’Itis (che dimostrano l’intento dei componenti storici della compagnia di dare un futuro alla manifestazione affidandola alle nuove generazioni), ma soprattutto, l’intervento finale a sorpresa della giunta comunale. Gli assessori Francesca Mola, Gianni Russo e Niki Bufo (assente il sindaco Giangrazio Di Rutigliano per motivi di lavoro) sono saliti sul palco per conferire premi a ciascuno degli attori, oltre che ai presidenti della Pro Loco e dell’associazione “Rosa di Jericho” (rispettivamente Sabino Rutigliano e Vito Ruggieri). L’iniziativa ha già diviso: per alcuni è un riconoscimento da parte delle istituzioni dell’importanza culturale del Carrettone, per altri ha un po’… dissacrato lo spirito dissacrante della manifestazione. Ma già è tempo di lasciarsi tutto alle spalle, e di entrare in Quaresima.

Vito Giustino

199 - Copia372 - Copia373 - Copia428 - Copia421 - Copia380 - Copia384 - Copia408 - Copia368 - Copia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts