• sabato , 21 aprile 2018

MOLA DI BARI, PALIO DEI CAPATOSTA: IL 17 CERIMONIA DI INAUGURAZIONE

MOLA DI BARI –   Continuano gli appuntamenti del Palio dei Capatosta. Dopo il corteo storico della Principessa Isabella di Capua ecco i prossimi appuntamenti.

16 Luglio (orario messe feriali)
• Benedizione degli atleti in ogni chiesa di Contrada. A seguire, cena di buon auspicio in ogni Contrada.

17 Luglio ore 20:00
• Cerimonie d’inaugurazione del Palio. Arrivo dei cortei di Contrada in piazza XX Settembre;
• Trasferimento del Palione dal Castello alla chiesa Maddalena. Benedizione del Palione a cura di Don Domenico Moro;
• Restituzione della bandiera alla Contrada Campione d’Oro uscente e Bando di Sfida a cura della stessa;
• Saluto delle Autorità;
• Sorteggio delle postazioni di gara;

18 Luglio ore 19:00 – GARE A TERRA
• Corteo delle Contrade da piazza Kennedy (Posta Centrale) a piazza XX Settembre;
• Sfide a terra: corsa nei sacchi, gara della Torre, staffetta mista 4x400m, tiro alla fune femminile.

19 Luglio ore 17:00 – GARE IN MARE
• Corteo delle Contrade da piazza Kennedy sino al lungomare Dalmazia;
• Sfide in mare: staffetta mista 4x100m, palo della cuccagna, REGATA DEI GOZZI (tradizionali barche a remi);
• Innalzamento della bandiera di Contrada sul Castello;
• Premiazione della Contrada Campione d’Oro di Mola in piazza XX Settembre.

Dal 13 al 16 Luglio (dalle 20 alle 22)
• Palione in mostra nel Castello (piano nobile)

Dal 17 al 19 Luglio
• Palione in mostra nella chiesa di S.M. Maddalena (orari di apertura della chiesa)

30 Agosto 2015 ore 21 – Piazza XX Settembre

• Con Voi – Concerto Tributo a Claudio Baglioni
 

Cronaca del Corteo. Un’atmosfera di festa mentre le  donne si preparano alla vestizione nel Castello Angioino. Sono le popolane le prime ad indossare gli abiti realizzati artigianalmente. La costumista Donatella Scarati è alle prese con corsetti, lacci e gonnelloni, elementi caratteristici di un abbigliamento del 1549 insieme ad Antonella Bonghi, direttrice artistica e molte altre collaboratrici tra le quali l’instancabile Primavera Delle Grazie. Lì nel gruppo tra tutte c’è la principessa Isabella Di Capua, 1549 impersonata da Francesca D’Ambruso. Il capo coperto da un balzo color amaranto è una veste di altri tempi. È la più alta e imponente del gruppo dai lineamenti ben definiti, come doveva essere la vera principessa – ci racconta Antonella Bonghi –  il corteo storico  è iniziato alle ore 20, tutta Mola è diventata protagonista con oltre 100 figuranti, tra sbandieratori, giullari e mangiafuoco. Ogni contrada si é riempita di colori e sul Castello il simbolo di una storia passata. Bravi Capatosta! Continuate così.

 

Francesca – E’ una libera professionista, interpreta Isabella Di Capua, che in un momento di pausa ci ha detto: “Isabella doveva essere una donna particolare per il suo tempo, molto forte: si è avventurata nel nostro territorio da sola avendo ereditato delle terre. Sono emozionata ma allo stesso tempo felice di interpretare il ruolo di questa donna che doveva avere tanto carattere tanto da avventurarsi da sola. Sono intraprendente e mi butto a capofitto nelle cose che faccio, questa sarà un’esperienza che ricorderò per sempre, sarà forse per l’atmosfera e gli abiti che indossiamo, che ci riportano indietro nel tempo, ma tutto mi sembra straordinario. Certo sono pesanti, ingombranti, ma hanno un loro perché. Rispetto al passato oggi si vede troppo, ci esponiamo troppo. ”.

 

Di seguito alcune foto del backstage:

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts