• sabato , 21 aprile 2018

MOLA DI BARI, IL 12 LUGLIO CORTEO STORICO DI ISABELLA DI CAPUA




palio1

MOLA DI BARI – Ancora pochi giorni e Mola di Bari tornerà indietro nel tempo. Tra giullari,  conti  e  principesse rivivrà la storia diventando protagonista con il Palio dei Capatosta: primo appuntamento il 12 luglio dalle ore 20 con il corteo Storico di Isabella di Capua. Il Capitano del Palio, Nico Colella, è entusiasta:”E’ un evento che coinvolge tutti, dai bambini agli adulti, la città si trasforma illuminandosi tra i colori festosi delle sei contrade e fino alla fine del Palio si vive in un’atmosfera gioiosa, di condivisione e partecipazione. Poiché è questo il senso del nostro evento (alla sua V edizione con il patrocinio del Comune di Mola di Bari), fare rete, sistema in nome di più alto obiettivo: vivere la socialità, confrontarsi e crescere insieme, favorendo non solo una  spinta culturale ma anche economica e commerciale. A beneficiare del ritorno turistico di un grande evento sarà la città di Mola e i suoi cittadini”.  

E nella storia cerchiamo le nostre radici per vivere il presente e guardare al futuro. Ne è convinta Antonella Bonghi, la direttrice artistica del Palio che insieme a valenti collaboratori mette in scena la storia di un viaggio, quello di una principessa, Isabella di Capua, che quest’anno sarà impersonata da Francesca D’Ambruoso, protagonista indiscussa del Corteo Storico ( con oltre 100 figuranti) che apre ufficialmente la settimana dedicata al Palio dei Capatosta. Già Caterina nel Corteo Storico del 2014, Francesca rivestirà l’importante incarico già vissuto da Graziana Berardi (2012), da Marilena Palattella (2013) e da Angela Conenna (2014). Giuseppe Susca, invece, sarà il nuovo Marchese Gaspare Toraldo II, ruolo già ricoperto da Roberto Farella (2012), da Francesco Brunetti (2013) e da Sabino Pietanza (2014).   #paliodeicapatosta2015

 

Francesca Dambruoso nelle vesti di Isabella Di Capua

Francesca Dambruoso nelle vesti di Isabella Di Capua

LA STORIA – Il 26 maggio del 1549 la Principessa partì per un viaggio, da Napoli a Leuca, che aveva lo scopo politico-istituzionale di visitare le nuove proprietà ereditate dalla madre, valutare lo stato delle terre concesse da Carlo V a Ferrante, suo marito, ed entrare in contatto con la gente che li abitava. Il viaggio prevedeva trentanove tappe durante le quali la Principessa fu ospitata in nobili palazzi, in ville, in sedi vescovili e in castelli. La accompagnava, in qualità di segretario, il letterato senese Luca Contile, il quale svolgeva di solito compiti di segretario delle corti principesche ed aveva in quel viaggio l’onere di riferire a Ferrante Gonzaga la cronaca dei fatti più rimarchevoli. Contile, nelle sue lettere a Ferrante, riferisce l’entusiasmante calore con cui, popolo e nobili, accoglievano la Principessa, le dedicavano cortei e parate sia all’arrivo, sia al congedo.

Tra le accoglienze più ossequiose e riverenti della nobiltà feudale pugliese si pone quella della famiglia Toraldo: Gaspare III, Marchese di Polignano e signore di Mola; Brianna Carafa della Stradera, sua madre; Porzia e Caterina, le sue sorelle. Luca Contile, nella sua lettera a Ferrante, descrive le finte imboscate e i finti combattimenti che sorpresero la Principessa prima del suo ingresso in Mola, le salve di artiglieria e le girandole che all’appressarsi di Isabella “gittarono fuoco”, gli archi trionfali e le iscrizioni latine che avevano modificato l’immagine della città; apprezza il gesto del giovane Marchese che, dal suo castellano Camillo Orlandini, fa presentare le chiavi della fortezza alla signora si sofferma anche sulla descrizione della fortezza a due piani, voluta da Carlo d’Angiò e modificata per volontà di Carlo V,che ne fece il meglio dell’architettura militare del meridione.

 

Giuseppe Susca  nelle vesti di Gaspare Toraldo

Giuseppe Susca nelle vesti di Gaspare Toraldo

Gaspare Toraldo, III Marchese di Polignano e Signore di Mola, era figlio della principessa Brianna Carafa della Stradera. Aveva ereditato, appena 19enne, i possedimenti lasciati da suo padre Vincenzo, ucciso in un agguato dal Principe di Salerno nel suo feudo. Di lui, Luca Contile (letterato accompagnatore della Principessa Isabella di Capua) parla ottimamente definendolo un uomo di grazia ed innumerevoli virtù. Fu lui ad organizzare assieme alla propria famiglia, la festosa accoglienza riservata al passaggio di Isabella da Mola di Bari il 14 Luglio 1549. Per mano del castellano di Mola, Camillo Orlandini, le fece dono delle chiavi della città in segno di accoglienza e profondo rispetto per una donna parecchio stimata e considerata nell’Italia rinascimentale.

Le Sei Contrade Molesi sono pronte a sfidarsi alla conquista del titolo di Campione d’Oro di Mola di Bari per la Va edizione del Palio dei Capatosta, appuntamento imperdibile dell’estate molese che si svolge dalla seconda alla terza domenica di luglio.

Ecco il Programma Ufficiale dell’edizione 2015:

12 Luglio ore 20:00
• Corteo Storico di Isabella di Capua (apertura della settimana del Palio)
• Presentazione del Palione 2015 (tela che sarà assegnata alla Contrada vincitrice del Palio)

16 Luglio (orario messe feriali)
• Benedizione degli atleti in ogni chiesa di Contrada. A seguire, cena di buon auspicio in ogni Contrada.

17 Luglio ore 20:00
• Cerimonie d’inaugurazione del Palio. Arrivo dei cortei di Contrada in piazza XX Settembre;
• Trasferimento del Palione dal Castello alla chiesa Maddalena. Benedizione del Palione a cura di Don Domenico Moro;
• Restituzione della bandiera alla Contrada Campione d’Oro uscente e Bando di Sfida a cura della stessa;
• Saluto delle Autorità;
• Sorteggio delle postazioni di gara;

18 Luglio ore 19:00 – GARE A TERRA
• Corteo delle Contrade da piazza Kennedy (Posta Centrale) a piazza XX Settembre;
• Sfide a terra: corsa nei sacchi, gara della Torre, staffetta mista 4x400m, tiro alla fune femminile.

19 Luglio ore 17:00 – GARE IN MARE
• Corteo delle Contrade da piazza Kennedy sino al lungomare Dalmazia;
• Sfide in mare: staffetta mista 4x100m, palo della cuccagna, REGATA DEI GOZZI (tradizionali barche a remi);
• Innalzamento della bandiera di Contrada sul Castello;
• Premiazione della Contrada Campione d’Oro di Mola in piazza XX Settembre.

Dal 13 al 16 Luglio (dalle 20 alle 22)
• Palione in mostra nel Castello (piano nobile)

Dal 17 al 19 Luglio
• Palione in mostra nella chiesa di S.M. Maddalena (orari di apertura della chiesa)

30 Agosto 2015 ore 21 – Piazza XX Settembre

• Con Voi – Concerto Tributo a Claudio Baglioni

Per maggiori info, seguiteci sulla nostra pagina facebook Palio dei Capatosta (Pagina Ufficiale) o sul nostro sito www.paliodeicapatosta.com.

 

Stampa

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts