• sabato , 23 settembre 2017

MOLA, CONFERENZA STAMPA PER LE IMPRESE GIOVANILI

MOLA – Il Bando “PIN- Pugliesi Innovativi” è un’iniziativa della Regione Puglia tesa a incoraggiare le imprese giovanili locali che intendono realizzare progetti imprenditoriali innovativi ad alto potenziale di sviluppo locale e con buone prospettive di consolidamento. Il Comune di Mola, in collaborazione con il Consorzio Elpendù e Sportello ELP APS, per stimolare la partecipazione al bando da parte dei giovani cittadini, indice una conferenza stampa che si terrà presso Palazzo Roberti in piazza XX Settembre mercoledì 7 dicembre. Previste le presenze del sindaco Giangrazio Di Rutigliano, della consigliera comunale Angelica Tribuzio, del caposettore Vito Tanzi, del direttore del Consorzio Elpendù Vito Serripierro, del presidente di Sportello ELP Nicola Colonna, di Leo Lattaruli in rappresentanza di Confindustria, di Nardo Giampaolo in rappresentanza di Confcommercio e di Gianni Giardinelli in rappresentanza di APM (Associazioni Produttive Molesi). “In particolare – spiega l’assessore alle Politiche giovanili Gianni Russo, che coordinerà l’incontro – la misura è rivolta a gruppi di almeno due giovani residenti in Puglia di età compresa tra i 18 e i 35 anni che hanno un’idea imprenditoriale innovativa e vogliono svilupparla. PIN supporta la sperimentazione e la realizzazione di progetti a vocazione imprenditoriale nei settori di innovazione culturale, tecnologica e sociale. La misura non ha un termine di scadenza se non l’esaurimento delle risorse di 20 milioni di euro messi a disposizione. Con l’organizzazione di questo incontro si persegue anche l’obiettivo di potenziare la funzione istituzionale del Comune quale strumento facilitatore e utile all’attivazione di risorse territoriali e funzionale allo sviluppo di una cittadinanza attiva, consapevole e responsabile. Favorendo altresì un concreto aiuto sulle Linee guida per l’espletamento delle procedure di presentazione dei progetti come il possesso dei requisiti di partecipazione e così via”.

Vito Giustino

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts