• venerdì , 23 giugno 2017

MOLA, ARRIVA “CITTA’ DEI LIBRI”

MOLA – Città dei Libri, la rassegna di letteratura per l’infanzia del portale Cittadeibimbi.it, sbarca per la prima volta a Mola sabato 23 e domenica 24 luglio. L’evento è stato presentato all’interno di una più ampia conferenza stampa in cui l’amministrazione ha tracciato il programma estivo molese, intitolato “La cultura fa la differenza” (e di cui vi parleremo più avanti). Dopo che l’assessore alla Cultura Francesca Mola ha raccontato di come iniziative quali Città dei Libri siano in linea con gli obbiettivi dell’amministrazione di andare incontro alle esigenze dei cittadini a cominciare dai più piccoli, il programma, che ha per tema “L’accoglienza, l’altro”, è stato illustrato da Annamaria Minunno (referente della “Città dei Libri” insieme a Domenico Sparno della libreria Culture Club Cafè): “Il tema è stato concordato con l’amministrazione basandoci sulla vocazione turistica di Mola. Riteniamo comunque che un argomento come l’accoglienza possa essere declinato in molti modi, non solo accoglienza verso l’immigrato ma verso l’altro da noi, appunto”. L’evento si svolgerà all’interno dell’Arena del Castello Angioino sabato 23 (dalle 19 alle 22.30) e domenica 24 (dalle 18 alle 22.30). Conterrà dei laboratori come quello sulla biologia, quello sul linguaggio rap, quello sulla decorazione, quello sullo yoga della risata. Ci si può iscrivere fino a domani pomeriggio con una mail a bari@cittadeibimbi.it o a festival@cittadeilibri.it. Grazie all’impegno dell’amministrazione saranno tutti gratuiti. Per quanto riguarda gli incontri con gli autori, “che si basano sull’interattività, i bambini possono intervenire in ogni momento con domande e osservazioni”, citiamo Luca Basso dell’ARCI di Bari che leggerà “Il gorilla albino” da “Palomar” di Italo Calvino e l’associazione culturale L’Altra Via che leggerà “Il brutto anatroccolo” di Hans Christian Andersen, ma soprattutto gli autori di inediti come Margherita De Napoli che con “Mi chiamarono Brufolo Bill” racconta l’età in cui il corpo cambia e l’altro da accettare siamo noi stessi, Lucia Suriano con “Educare alla felicità”. Ci sarà anche spazio per l’astrologia (con Franca Mazzei e “La diversità attraverso i segni zodiacali”) e per l’astronomia (con la Società Astronomica Pugliese). Inoltre interverranno la stessa assessora Mola e il sindaco Giangrazio Di Rutigliano. Altre due esclusive per Mola saranno l’incontro con la Società Islamica in Puglia, che insegnerà ai bambini l’alfabeto arabo e i princìpi della loro religione (allo stesso modo un rappresentante del cattolicesimo racconterà i nostri), e la collaborazione con Emiliano Poddi, autore di “Le vittorie imperfette”. Il programma completo su www.cittadeibimbi.it. Un programma indubbiamente attento all’attualità, a dimostrazione che la letteratura, per grandi o per piccini, non è qualcosa di astratto e al di fuori della vita di tutti i giorni, ma al contrario ne è influenzato e la influenza. Come ha ben detto Minunno in conclusione, “una città sul mare è l’ideale per ricordarci che, come il mare non ha fine all’orizzonte, un libro non finisce con l’ultima pagina”.

Vito Giustino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts