• venerdì , 20 aprile 2018

MOLA, APPELLO DEL SINDACO AGLI EVASORI

images

MOLA DI BARI – A Mola la nuova giunta comunale non è ancora stata proclamata ma il sindaco (almeno lui è stato proclamato la settimana scorsa) Giangrazio Di Rutigliano, insieme al suo staff non ancora ufficializzato, passa le giornate a ispezionare personalmente gli uffici del comune. Il sopralluogo sull’ufficio tributario ha portato una scoperta delle più amare: una discreta mole di tasse non pagate. Di Rutigliano ha deciso di contrastare il fenomeno, almeno per il momento, con le buone, diramando un comunicato: “Da un preliminare confronto con gli uffici competenti si rileva un verosimile elevato tasso di evasione tributaria. Pertanto diventa prioritario per il nuovo Sindaco il perseguimento dell’obiettivo del recupero di tale ‘malvezzo’ di alcuni contribuenti ‘distratti’. Si invitano, pertanto, coloro che, pur tenuti, non abbiano ancora denunciato e quindi versato i tributi dovuti (tassa rifiuti in particolar modo e IMU e TASI) a regolarizzare la loro posizione tributaria senza oneri aggiuntivi entro il prossimo 30 giugno 2015 (coloro a carico dei quali l’obbligazione è sorta nel 2014) ed entro il 30 giugno 2016 (coloro per i quali è sorta nel 2015). A tal fine sarà necessario rinforzare l’attuale organico del Settore Tributi, con il preciso intento di utilizzare tali nuove risorse finanziarie per concedere agevolazioni alle fasce socialmente più deboli”. Un invito alla responsabilità quindi, ma anche un tentativo di venire incontro a chi non paga perché non può.

Vito Giustino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts