• mercoledì , 20 settembre 2017

MOLA ALL’ITALO-BALKAN ARCHITECTURE WORKSHOP

A Bari, presso la Sala Murat, si sta svolgendo, fino al 25 settembre, l’“Italo-Balkan Architecture International Urban Design Workshop 2016”, organizzato dal Politecnico.

Lunedì 19 tra i referenti c’erano il vicesindaco di Mola di Bari Francesca Mola e l’assessore all’Urbanistica Rossana Saponaro. Quest’ultima nel pomeriggio ha accompagnato, insieme al sindaco Giangrazio Di Rutigliano, studenti e docenti delle Università della regione balcanica partner del programma Erasmus Plus presso l’ex-Mattatoio Comunale di Mola, che rientra fra le cinque aree progetto di riqualificazione.

Come ha spiegato l’assessore Saponaro “questo workshop rappresenta per noi un’opportunità per ripensare le funzioni di una maglia di territorio, come quella dell’ex-Mattatoio Comunale, da troppo tempo non utilizzata. Di fronte ai cambiamenti sociali, economici e culturali in corso, le città sono chiamate a modificarsi e a riorganizzare gli spazi secondo nuovi principi e nuove logiche di sviluppo. L’amministrazione intende dare nuova vita alle aree dismesse, industriali e non, con particolare riferimento al tratto costiero Mola-Cozze. Da principio si muove in tal senso come dimostrano i diversi interventi che si stanno ponendo in essere. Alcuni hanno già visto il rilascio del permesso di costruire, come per l’ex-oleificio IOM, altri sono alla fase finale della conferenza di servizi, penso a Wonder o Peter Nautica. Per altri ancora, infine, si sta studiando la migliore rifunzionalizzazione, come per l’ex-stabilimento Gaslini”.

Ovviamente siamo appena all’inizio. Domenica, in chiusura del workshop, i ragazzi mostreranno la loro idea progettuale, che lasceranno ai Comuni aderenti (oltre a Mola e Bari, anche Giovinazzo) per lo studio di fattibilità.

“E’ stato un onore per Mola di Bari – ha concluso l’assessore – prendere parte ad un progetto di respiro internazionale. Puntiamo ad una vision d’insieme del nostro paesaggio costiero che dia nuovo impulso al territorio, nel rispetto del PPTR [Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, ndr], soprattutto in termini di offerta turistica. Mola può e deve distinguersi nella sua unicità all’interno dell’area metropolitana di Bari, ritagliando per sé un ruolo da protagonista”.

Vito Giustino

010-copia020-copia026-copia034

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts