• venerdì , 23 giugno 2017

MOLA, ACCORDO TRA IL COMUNE E LA COMPAGNIA DIAGHILEV

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO]

Con la Delibera di Giunta regionale n. 1625 del 26/10/2016 nell’ambito del P.O.R. (Programma Operativo Regionale) Puglia 2014/2020 è stato approvato lo schema di avviso pubblico per il sostegno alle imprese della filiera dello spettacolo dal vivo (teatro, musica e danza) con una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro.

Al bando potevano presentare domanda i soggetti che sono proprietari e gestori o solo gestori di un teatro o di uno spazio di pubblico spettacolo situato in Puglia e aperto al pubblico per il “periodo continuativo intercorrente dalla data di conclusione dell’intervento oggetto del contributo sino al quinto anno successivo”.

Allo stesso bando erano ammissibili le spese pagate a partire dalla data di presentazione della domanda e sino ai 18 mesi successiva alla data di sottoscrizione del disciplinare; è bene precisare, che erano considerati ammissibili interventi per un importo complessivo minimo di € 200.000 riconducibili ad uno di questi interventi:

  • lavori impiantistici;
  • lavori edili relativi a spazi non specificatamente destinati allo spettacolo;
  • spese di digitalizzazione e di acquisto di nuove tecnologie per migliorare l’accesso al teatro e la fruizione degli spettacoli.

Lo stesso bando prevede, infine, il riconoscimento del contributo nel limite massimo dell’80% delle spese ammissibili e l’istanza di accesso a tale beneficio da presentarsi entro e non oltre il 5 febbraio 2017. Tale data, come comunicatoci dalla Regione Puglia, è stata prorogata al 30 marzo 2017, permettendo di fatto al nostro comune di partecipare al bando con l’obiettivo di perseguire un’idea di cultura al passo dei cittadini, in grado di rappresentare un elemento di arricchimento civico e sociale per l’intera comunità.

Una proposta interessante e al tempo stesso intrigante, ma alla quale non potevamo partecipare vista la difficile situazione della casse comunali a tutti nota, in quanto un progetto così importante richiede la presenza costante di personale formato e di un’organizzazione professionale.

In data 9 dicembre, ci è giunta la nota del centro di produzione e organizzazione spettacoli “Diaghilev srl”, al fine di partecipare all’Avviso pubblico di cui sopra: la “Diaghilev srl” ci ha comunicato la sua intenzione di richiedere la concessione diretta, continuata ed esclusiva del Teatro Comunale per un periodo di 8 anni.

Un progetto ricco e ben articolato. Nella presentazione pervenutaci si parla di un progetto artistico tra le cui linee di indirizzo spiccano:

  • programmazione teatrale nella quale ad un’attività artistica di qualità (consistente sia in teatro classico che in drammaturgia contemporanea) è affiancata un’importante attività laboratoriale e didattica;
  • attività di formazione del pubblico con particolare riferimento al mondo della scuola;
  • programmazione annuale specificatamente dedicata ai bambini;
  • adeguata politica dei prezzi che prevede, tra le altre cose, ingressi gratuiti destinati alle fasce deboli con modalità da concordare con il Comune.

Inoltre, insieme alla parte relativa alla programmazione, il progetto pervenutoci presenta anche un importante “restyling”: è presente, infatti, un’indicazione esemplificativa e non esaustiva degli interventi di riqualificazione del teatro da realizzare, per un importo minimo di € 250.000, consistenti in:

  • interventi impiantistici per il miglioramento delle condizioni microclimatiche del Teatro;
  • efficientamento della propagazione del suono all’interno della sala teatrale;
  • lavori edili di manutenzione straordinaria di bagni, camerini, sottopalcoscenico e locali tecnici;
  • spese per l’acquisto di nuove tecnologie per il miglioramento della fruizione degli spettacoli.

Un progetto importante per il nostro Paese, promosso dall’Assessorato alla Cultura, che prosegue nella politica di promozione culturale e sociale all’interno della città avviata sin dal nostro insediamento.

Il Sindaco Giangrazio di Rutigliano commenta: <<Permettere con questo progetto gratuito di ridare lustro ed importanza al Teatro Comunale è un vero e proprio motivo di orgoglio per questa Amministrazione. Con questa iniziativa avvieremo al Teatro Comunale una serie di interventi di manutenzione e di adeguamento tecnico, che il nostro comune ora come ora non è in grado di permettersi. Il nostro obiettivo, così come affermato più volte, è quello di creare all’interno della nostra comunità una rete di eventi e di attività finalizzate alla valorizzazione e alla diffusione della cultura e all’integrazione sociale. Non a caso, posso dire con orgoglio, che nell’accordo stipulato con la compagnia teatrale “Diaghilev srl” è presente anche un ulteriore progetto, facente riferimento a 12 giornate gratuite all’insegna dell’accoglienza, nelle quali si potrà permettere ai bambini e ai ragazzi di visitare il teatro e di entrare a contatto con il mondo del palcoscenico: un ulteriore segnale di come l’idea della nostra Amministrazione è quella di puntare non solo sulla diffusione trasversale ed universale della cultura, ma far sì che la stessa possa permettere agli stessi studenti di crescere umanamente, oltre che didatticamente. Un ringraziamento speciale per la collaborazione al Dott. Filippo Lorusso, Capo Settore Socio – Culturale del nostro Comune, che ci ha aiutato nella realizzazione di questa importante iniziativa. >>.

L’Assessora alla Cultura Francesca Mola commenta: <<Per il nostro Comune è un vanto poter stipulare un accordo così significativo con una compagnia teatrale di così tanta importanza. Parliamo di un centro di produzione e organizzazione culturale che vanta un curriculum degno di nota: è tra i pochi organismi teatrali riconosciuti dal Ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali; è riconosciuto dalla Regione Puglia e collabora da anni con Enti ed Istituzioni regionali; ha maturato una valida e riconosciuta esperienza in campo regionale e nazionale nel settore della produzione, formazione e organizzazione teatrale; infine, è bene ricordalo, opera costantemente sul nostro territorio da oltre vent’anni, nel corso dei quali ha saputo ben radicare la propria azione di promozione culturale nel tessuto connettivo della paese. Una grande opportunità di crescita per l’intera popolazione, che continua nel segno della cultura e della salvaguardia delle fasce deboli del nostro Paese, che non devono mai sentirsi sole, visto che rappresentano una risorsa importante per il nostro paese.>>.

La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.”  (Hans Georg Gadamer)

 

Assessore alla Cultura: FRANCESCA MOLA

Sindaco: GIANGRAZIO DI RUTIGLIANO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts