• sabato , 21 aprile 2018

LECCE, COLTO IN FLAGRANTE PER TENTATO INCENDIO DENUNCIATO UN PENSIONATO NEL PARCO REGIONALE “BOSCO E PALUDI DI RAUCCIO”

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Lecce hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un pensionato intento ad appiccare un incendio all’interno del Parco regionale “Bosco e paludi di Rauccio”, in località “Mass.ia La Loggia”.

In particolare, l’uomo è ritenuto responsabile di tentato incendio, in quanto è stato colto in flagranza di reato, nel tentativo di appiccare un incendio all’interno del sopra citato parco regionale.

I Carabinieri forestali, nell’ambito di un servizio di prevenzione AIB, incrementato in risposta ad un’esigenza di marcato controllo del territorio per la prevenzione e la repressione del fenomeno degli incendi boschivi, notavano il pensionato accovacciato in corrispondenza di sterpaglie poste sul bordo strada, mentre tentava ripetutamente di appiccarvi il fuoco per mezzo di un accendino.

Accortosi della pattuglia, l’uomo ha gettato l’accendino, peraltro rinvenuto subito dopo dai militari intervenuti in loco. L’incendio boschivo è stato scongiurato solo grazie all’intervento degli uomini della Stazione Carabinieri Forestale di Lecce e comunque per cause indipendenti dalla volontà dell’uomo.

Considerate le condizioni meteo insistenti sull’area al momento dell’evento (forte vento di tramontana e alta temperatura), nonché il tipo di vegetazione presente (sterpaglie, canneto, cespugli di macchia mediterranea), l’incendio avrebbe certamente avuto effetti devastanti.

Per quanto compiuto, quindi per la violazione di cui agli artt. 423 e 56 C.P. (incendio tentato), il pensionato è stato deferito all’AG.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts