Pallamano, Serie A Beretta: Vittoria sofferta ma meritata contro il Cingoli

Una partita spettacolare sotto tanti punti di vista regala al Conversano altri 2 punti in classifica al termine di un match tutt’altro che agevole per gli uomini di Tarafino, costretti agli straordinari contro un ottimo Cingoli, molto ben orchestrato e con diverse individualità di spicco.

La partita si mette subito in salita per gli uomini di casa scesi in campo un po’ contratti e forse un po’ emozionati per il ritorno dopo 8 mesi del pubblico al PalaSanGiacomo. Pronti-via e la squadra marchigiana diretta da mister Sergio Palazzi si porta anche a +4 (6-10) mettendo in mostra un ottimo gioco basato su ripartenze veloci e difese arcigne. Il Conversano però è squadra esperta ed è molto brava a non demordere davanti alle offensive avversarie. Sul finire del primo tempo è il solito Radovcic (nel suo ruolo congeniale di centravanti difensivo) a dare la scossa alla sua squadra consentendo di chiudere il primo tempo in vantaggio 18-15.

Nella ripresa Cingoli non molla e riacciuffa il match portandosi anche con il naso davanti in più di un’occasione sino al 30-30 a 7 minuti dalla fine. Nel finale però la maturità e la classe di Nelson e le ottime parate del giovanissimo Ale Di Caro consentono al Conversano di allungare e chiudere sul velluto facendo esplodere il pubblico di casa.

Mister Tarafino a fine partita: “Ci aspettavamo questa partita, complicata difficile, il Cingoli aveva messo in difficoltà tutte le big affrontate fino ad ora; adesso abbiamo questa sosta che può farci anche bene visto il periodo intenso che abbiamo avuto, ci ricarichiamo e cerchiamo di rientrare tra 15 giorni ancora meglio.”

Adesso mini sosta forzata a causa del rinvio del match di Bolzano per la positività al Covid-19 di alcuni elementi della squadra altoatesina.

Prossimo appuntamento ancora tra le mura amiche del Palasangiacomo il 31 Ottobre contro il Merano.

Ufficio Stampa

Pallamano Conversano

📸 Vanni Caputo.