Accademia Conversano: Subito il derby per rialzare la testa

Voltare pagina, subito.
È questo il diktat emerso in settimana dopo la brutta prestazione casalinga di sabato scorso contro il Cologne. L’analisi della partita, degli errori commessi è ormai alle spalle. In tutto il collettivo biancoverde c’è solo tanta voglia di riscatto e di dimostrare che si è trattato di un mero incidente di percorso. E quale avversario migliore, dunque, se non la Acqua & Sapone Junior Fasano di mister Ciccio Ancona.

Non una semplice partita, ma il primo derby della stagione contro l’avversaria di tante battaglie, il remake della finale scudetto 2017/2018. Una partita dai tanti significati e dal blasone tale da caricare qualsiasi sportivo.
Rispetto alla serie di finale dello scorso anno sono cambiati molti interpreti di entrambe le squadre.

Chi già c’era ma quest’anno ha “solo” cambiato maglia è il capitano della nazionale Pasquale Maione, tornato in estate sotto il Castello, trentasei primavere, ma ancora tanta voglia di combattere: “36 sono tanti, ma io mi sento bene,penso di poter dare per un altro po’ di tempo qualcosina a questo sport e soprattutto sono ancora innamorato della pallamano e la voglia di giocare non è diminuita nemmeno un po’. Quest’estate ho avuto l’occasione di poter tornare a giocare a Conversano, non ho esitato nemmeno per un attimo ad accettare la proposta ricevuta,ad oggi sono molto contento della scelta fatta, la rifarei senza alcun dubbio”.

Pasquale Maione è stato il grande colpo di mercato del patron Peppino Roscino, un chiaro segnale a tutte le concorrenti che anche quest’anno Conversano fa sul serio e vuole riprovare a strappare il titolo ai brindisini “È vero prima dell’inizio della stagione tutti ci davano tra le probabili vincitrici a fine stagione. Dopo 8 giornate non possiamo nascondere di essere un po’ in ritardo rispetto alla tabella di marcia prestabilita; purtroppo questo è lo scotto che bisogna pagare quando si cambia tanto,sono arrivati tanti giocatori nuovi ed altri importantissimi nella passata stagione sono partiti,quindi bisogna aver pazienza e continuare a lavorare tutti i giorni come stiamo facendo. Io sono fiducioso e positivo di natura, qualche incidente di percorso può capitare,ma la strada è ancora lunga e sicuramente faremo di tutto per arrivare fino in fondo nel miglior modo possibile.”

La stessa Fasano che affronteremo sabato ha cambiato molto rispetto allo scorso anno e sta faticando non poco in questo girone unico “Tutti abbiamo voluto il ritorno del girone unico proprio per questo,per avere un campionato dove ogni partita non avesse il risultato scritto ancor prima del fischio d’inizio ed è proprio quello che sta succedendo; tutte le squadre hanno lasciato punti per strada chi più chi meno e credo che sicuramente ci saranno altri risultati che accorceranno ancora di più la classifica. Noi ovviamente abbiamo già sbagliato tanto e già da sabato prossimo a Fasano non possiamo più commettere passi falsi. Sarà sicuramente una partita difficile, è il derby e giochiamo fuori casa. Proprio per questo vincere sarà ancora più bello”.

Una partita che Pasquale sente in modo particolare “Per quanto riguarda me, sicuramente a Fasano sarà una partita speciale, sono stato 5 anni in quella squadra e ho tanti ricordi belli,ma ora gioco a Conversano,il passato è passato,sono abituato a guardare avanti,il mio obiettivo è prendermi tante soddisfazioni con la maglia bianco verde”.
Appuntamento quindi sabato 24 novembre alle ore 19 presso la Palestra F. Zizzi di Fasano per la 9a giornata di andata. La tifoseria conversanese sarà presente, seppur in misura ridotta a causa dei pochi posti disponibili. Per tutti coloro che non potranno raggiungere Fasano, invece, possibilità di seguire la partita in diretta streaming sul sito www.figh.it/pallamanotv

Ufficio Stampa
Pallamano Conversano

📸Foto: Vanni Caputo