A1 Maschile: Derby col Fasano nel turno infrasettimanale

Entusiasmo si, ma piedi ben ancorati a terra. La splendida vittoria conquistata sul campo della capolista Siena con una prova magistrale frutto di carattere, grinta ed ottima organizzazione di gioco ha portato un’aria positiva che ha contagiato tutti, tifosi, società e squadra: ”E’ stata una vittoria importantissima, perché frutto di tanti sacrifici” – dichiara un soddisfatto capitan Giannoccaro – “dalla nostra non avevamo niente da perdere, siamo stati bravi a rimanere lucidi quando le cose non andavano per il verso giusto, recuperando prima il risultato e affondando l’acceleratore nel finale di gara, togliendo loro qualsiasi possibilità di riprenderci. E’ la vittoria di un forte gruppo che lavora ogni giorno al massimo per essere e confermarsi tale! Tuttavia il Siena, per me resta la favorita, il campionato è ancora lungo ed hanno un roster davvero forte, soprattutto fatto di gente abituata a vincere.”

Messi da parte i festeggiamenti, alle porte c’è subito l’impegno infrasettimanale nel derby contro il Fasano che ha costretto i ragazzi di mister Tarafino a tornare al lavoro senza pause dopo la trasferta toscana. Umberto, nato a Fasano ed ex illustre, non nasconde una certa emozione nel presentare questo match, soprattutto per spazzare ogni dubbio verso chi si aspetta un match agevole: ”Contro il Fasano non può mai essere una partita semplice; è “IL DERBY” per eccellenza. La storia ci insegna a non sottovalutare questo tipo di partite. Il Fasano viene da due vittorie importanti, quelle vittorie che si sa, danno morale, ti galvanizzano permettendoti di affrontare nel modo giusto partite importanti. Sono sicuro che Flavio (Messina, capitano della Junior Fasano ndr) starà già caricando tutti. Conosco l’ambiente, verranno a Conversano per dare il meglio e non possiamo essere da meno. Inoltre una cosa importante è che per noi si tratta di un infrasettimanale dopo il ritorno da una trasferta in cui abbiamo speso molte energie fisiche e mentali; ribadisco, sarà un impegno tutt’altro che facile!”.

Parole importanti, parole da capitano per il classe 1988 che ormai per il quarto anno ha sposato la causa conversanese: ”Per me Conversano, è diventata una seconda casa, ringrazio la società per la fiducia che mi ha mostrato quando 4 anni fa decisi di sposare il progetto, e mai svanita fino ad oggi. La pallamano a Conversano scorre nelle vene della gente, è pane quotidiano! Essere il capitano, di questa squadra, che suda ogni giorno per portare il nome di Conversano, in Italia, per me è davvero motivo di grande orgoglio! Invito, tutti i tifosi, a partire dai Figli de Conte, a riempire il Palasangiacomo. Il mio sogno è vederlo pieno, come ai tempi della Champions League, quando da bambino ammiravo i campioni che mi hanno fatto avvicinare a questo meraviglioso sport..Sarebbe stupendo rivivere quelle emozioni dal campo, forse chiedo troppo, non so ma la voglia di vedere una grande cornice di pubblico è tanta!”

E naturalmente siamo tutti d’accordo con il nostro capitano. Appuntamento da non perdere, dunque, mercoledi alle ore 19.00 al Palasangiacomo per un derby che si prospetta super emozionante.

FORZA CONVERSANO!

Ufficio Stampa
Pallamano Conversano

 Foto Vanni Caputo