• venerdì , 15 dicembre 2017

IL RITORNO DI “E’ ORA DI… TE!”

001-copia

MOLA – Non andrà in onda prima di gennaio, ma chi era a Mola ha già potuta vederla. Sul palco del teatro Angioino è stata registrata la prima puntata della nuova stagione di “E’ ora di… Te!”, il varietà ideato, prodotto, scritto e presentato dallo showman molese Vito Diomede. Dopo il successo della prima stagione, il programma è tornato, con la stessa formula, lo stesso cast (Aba the Illusionist coi suoi numeri di magia e il maestro Vito Cristino al pianoforte),

042-copia

gli stessi problemi (malgrado gli ottimi ascolti, Vito deve provvedere alle spese senza aiuti pubblici e con pochissime sponsorizzazioni private) ma anche con delle novità: Vito non smentisce la sua vocazione di talent scout e ha aperto la puntata con le esibizioni delle giovanissime cantanti Rossana Rutigliano e Sara Deliso.

007-copia033-copia

Per il resto, come dicevamo, la formula rimane invariata: conversazioni e musica. In realtà sappiamo che ci penserà l’esperto conduttore a variarla di puntata in puntata, dosando ogni volta gli ingredienti in modo diverso. Ingredienti che ovviamente sono gli ospiti a portare da casa; in questa prima puntata abbiamo visto Mauro Pulpito e Antonella Genga regalare battute e leggerezza,

063-copia

mentre il dj Antonio Malerba e l’attrice Luisa Moscato hanno parlato di come il mondo dello spettacolo si è evoluto nel tempo. In particolare Moscato si è soffermata a lungo sulla sua esperienza da allieva di Enzo Garinei, e non ha nascosto di voler mettere a frutto quello che ha imparato fondando un’accademia dello spettacolo con un’altra fuoriclasse delle nostre parti, Lisa Angelillo. Di sicuro gli aspiranti artisti dello spettacolo, cresciuti con modelli televisivi tutt’altro che esemplari, avrebbero tutto da imparare da due talenti simili, per cui la domanda è: istituzioni, che aspettate a finanziare il progetto?

066-copia

Fin qui la parte “narrata” del programma, ma inutile nasconderlo, il pezzo forte della puntata sono stati gli Audio 2, il duo musicale composto da Giovanni Donzelli e Vincenzo Leomporro. Insieme hanno raccontato i loro inizi, quando erano due impiegati col pallino della musica che cercavano di sfondare, e di quando ebbero l’idea di spedire un loro pezzo, “Neve”, a una certa Mina. Da qui il divertente aneddoto di Donzelli che tornato da lavoro si sente raccontare da sua moglie che ha telefonato una certa Anna Maria Mazzini cercando di lui, e che lo richiamerà il giorno dopo… Per chi non lo sapesse, quello è il vero nome di Mina, e Donzelli, che lo sa, a momenti si strozza con la cena. Il seguito è il racconto dell’incontro con una donna gioviale e alla mano, che li lancia prima come autori e poi come interpreti.

019-copia

E tra un aneddoto e l’altro Giovanni e Vincenzo hanno per l’appunto interpretato, nel corso della trasmissione, accompagnati da Gianni La Porta, alcuni dei loro successi più noti, “Alle 20”, “Rotola la vita”, “Io ho te” e “Acqua e sale” (non lo sapevate? Questa canzone, come quasi tutto l’album “Mina Celentano”, è opera loro).

023-copia029-copia050-copia

Una puntata ad alto tasso musicale quindi, che aspettiamo di vedere in tv ad anno nuovo. Se pensate che vi sarebbe piaciuto esserci niente paura, non avete che da recarvi presso l’ottica Iurino dove a breve saranno disponibili i biglietti per il prossimo appuntamento, che si terrà il 2 dicembre, e che vedrà ospite, fra gli altri, Donata Frisini, nota come Kikka della Very Strong Family. Sempre dal teatro Angioino, sempre condotto da Vito Diomede.

Vito Giustino

076-copia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts