• venerdì , 20 aprile 2018

IL NATALE A MOLA 2015 HA INIZIO!

092 - Copia

MOLA – Se altrove ci si chiede se è il caso o meno, a Mola il Natale si festeggia, e come mai prima d’ora. L’amministrazione Di Rutigliano ha convogliato tutte le sue energie economiche e d’ingegno di questi primi mesi, di concerto con le attività comerciali e culturali locali, per realizzare una festa che i molesi non avrebbero dimenticato. Una festa che durerà fino al 6 gennaio, ma già si può iniziare a stilare un bilancio dei primi tre giorni. Importanti poiché cadevano tra una domenica (6 dicembre) e la Festa dell’Immacolata con ponte annesso, quindi un periodo in cui gran parte della popolazione molese (e forestiera) si sarebbe riversata in piazza XX Settembre. Così è stato infatti; mai a nostra memoria la piazza centrale ha visto una tale affluenza in periodo invernale, per di più protrattasi fino a mezzanotte e oltre. Difficile elencare tutte le iniziative di queste prime serate, ma come gli organizzatori ce la mettiamo tutta: la menzione principale va alla pista di pattinaggio, una novità assoluta per il nostro paese (“sottratta” a Monopoli che per quest’anno ne farà a meno) che ha fatto e sta facendo la gioia dei bambini; le baite, ognuna delle quali associata ad un’attività commerciale (che ha visto incrementare i propri profitti, e scusate se è poco di questi tempi); le iniziative per i bambini, come la possibilità di farsi una foto con Babbo Natale e i laboratori creativi realizzati dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Mola; senza dimenticare i bambini più sfortunati, vedi lo stand per le donazioni a favore del reparto di Oncologia pediatrica del Policlinico di Bari; e gli appuntamenti culturali, con le aperture straordinarie del Museo dell’Emigrazione nel castello Angioino, i concerti (dal coro Joy Full Joy diretto dal maestro Nilla Pappadopoli al concerto gospel organizzato dall’Avis, passando per la Sixty Beat Band che è riuscita nell’eroica impresa di radunare una piccola folla in una piazza ormai gelida fino a mezzanotte), e la mostra fotografica “Maule” organizzata da Joe Pansa in memoria dello scomparso fotografo molese Lucio Furio; per non parlare degli applauditissimi artisti di strada. Tutto qui? Beh, per il momento sì, ma è solo l’inizio! Per conoscere il programma potete scaricarlo dal sito www.nataleamola.it e poi scendere in piazza a “verificarlo” di persona. Di certo non sarete soli. La gente esce, spende e si diverte. C’è persino chi si diverte a spedire improbabili lettere di lamentele a testate locali, spacciandosi per qualcun altro e invitando a boicottare una festa appena iniziata. Noi, che le nostre fonti preferiamo verificarle di persona, abbiamo chiesto ad alcune delle persone presenti in piazza in queste sere. Tutti, anche quelli non proprio simpatizzanti per quest’amministrazione riconoscono la bontà del progetto. Dando in qualche modo ragione al sindaco quando ci dice che “è nel momento in cui guardi al di là degli steccati politici che inizi a pensarti come parte della comunità”. E in fondo, quale festa migliore del Natale per iniziare a sentirci tutti parte di qualcosa di più grande?

Vito Giustino

078 - Copia097 - Copia073 - Copia115 - Copia122 - Copia105 - Copia037 - Copia130 - Copia101 - Copia047 - Copia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts