Monopoli,“La Notte dei Falò – Fuochi nei Chiassi e Sfizi Antichi”

Previste una serie di iniziative da domenica 17 marzo a martedì 19 marzo

La Città di Monopoli in sinergia con la Pro Loco “Perla di Puglia” di
Monopoli con il coordinamento dell’Associazione Operatori Centro Storico
organizza una tre giorni di festa nel segno della tradizione, con musica
popolare, giochi e laboratori per bambini, zeppole e tanto divertimento con
“La notte dei Falò – Fuochi nei Chiassi e Sfizi Antichi”.

Da sempre, infatti, Monopoli celebra il Santo Falegname con l’accensione di
cataste di legna, che simboleggiano il passaggio dall’inverno alla
primavera, secondo un rito di origine pagana che brucia il vecchio per far
spazio al nuovo. Una tradizione che affonda le sue origini nella notte dei
tempi, divenuta una festa popolare acclarata e acclamata dalla gente, dalle
famiglie del borgo antico che ogni anno si ritrovavano attorno ad un piccolo
fuoco acceso nelle piazze, nei chiassi o nei vicoli per condividere un
momento di festa tra canti e balli popolari, accompagnati dal profumo dei
ceci arrostiti sui carboni ardenti.
Domenica 17 marzo le ore pomeridiane saranno dedicate ai bambini con
attività ludico-ricreative, giocolerie, balloon art e artisti di strada.
Alle ore 17 in Piazza Palmieri “Aspettando i falò con i bimbi” e alle ore
18,30 in Piazza Garibaldi Saluendo in concerto (Luca Buccarella e
Massimiliano De Marco).

Lunedì 18 marzo alle ore 20,30 in Piazza Garibaldi concerto de “I Cipurrid”.

CENTRO STORICO – Martedì 19 marzo dalle ore 19 accensione dei 15 falò per le
vie del centro storico di Monopoli con musica ed animazione nel segno della
tradizione. I falò saranno localizzati in Largo Plebiscito (Impronte di
Puglia & Amaranta), Largo Sant’Angelo (Giochi intorno al falò, musica
popolare e animazione per bambini a cura dell’Associazione Art Linos), Vico
Alba (Peppino e Johnny Bagnardi), Piazza Garibaldi (Gaetano Tasselli e La La
Band), Via Mulini (falò della tradizione), Chiasso Carmelano (falò della
tradizione), Largo Castello (I Ridammi la radio in concerto), Piazzetta
Santa Maria (Mimmo Lafera), Largo San Vito (Mavì in concerto), Largo
Tormento (falò di quartiere), Largo Portavecchia (Trio Arcobaleno,
animazione per bambini, palloncini e caramelle a cura di Happy Centro e Noi
Due Party), Largo Vescovado (Animazione a cura dell’Associazione San Marco),
Largo San Leonardo (Festa di San Giuseppe a cura della Confraternita San
Giuseppe), Via Perrini (Falò votivo) e Largo Garibaldi (degustazione zeppole
a cura dell’associazione Operatori Centro Storico).

CITTÀ – Due i falò previsti in città: il primo in piazza Sacro Cuore (falò
della devozione) a cura della Parrocchia Sacro Cuore e il secondo nei pressi
del convento di San Francesco da Paola (falò della devozione) a cura del
Convento omonimo.

CONTRADE –  Sono previsti tre falò tradizionali nelle contrade Cozzana,
L’Assunta e Sicarico (eccezionalmente lunedì 18 marzo dalla ore 20)

«Il 19 marzo di ogni anno si accendono grandi fuochi con l’obiettivo di
allontanare la stagione rigida e fredda, dando l’addio alle ristrettezze
invernali e dare il benvenuto ad una primavera prospera. Abbiamo scelto di
contribuire al mantenimento di questa antica tradizione in sinergia con la
Pro Loco “Perla di Puglia”, ma anche con tutti gli operatori della zona»,
afferma il Sindaco di Monopoli Angelo Annese.

«Insieme all’accensione del tradizionale fuoco di San Giuseppe, Monopoli si
animerà con balli e canti e si lascerà trasportare ai piaceri della gola. È
una tradizione che non si è mai sopita e che anche quest’anno
l’Amministrazione Comunale ha voluto far rivivere. Colgo l’occasione per
ringraziare tutti coloro che stanno lavorando con il massimo impegno e
grande passione a questa edizione. Non solo la Pro Loco “Perla di Puglia” ma
tutti gli operatori del nostro centro storico», sottolinea l’Assessore al
Turismo Cristian Iaia.