Misericordie pugliesi a Cervia

CERVIA – Gare nazionali “Ironman” a Cervia: impegnati volontari delle Misericordie pugliesi ed il PMA. Una quattro giorni emiliana per 30 soccorritori di Andria, Montegrosso, Barletta, Molfetta e Borgo Mezzanone. Grande impegno per l’area emergenze delle Misericordie d’Italia impegnata nella quattro giorni conclusasi domenica sera per le gare internazionali di “Ironman” svoltesi a Cervia in Emilia Romagna. Circa 2700 atleti, provenienti da ogni parte del mondo hanno affrontato le tre complesse prove con nuoto (3,8 km), bicicletta (180 km) e corsa (42,2 km).

Le Misericordie hanno assicurato il servizio di supporto Safety & Rescue con volontari provenienti da Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Marche, Puglia e Piemonte. 2 posti medici avanzati, 10 ambulanze, 3 automediche, 2 moto infermieristiche, 2 quad e 1 golf car supportate da cucina e logistica: un’organizzazione, come detto, a tutto tondo per sicurezza esoccorso.

Dalla Puglia 30 i volontari giunti in Emilia Romagna per i quattro giorni di intervento: soccorritori qualificati di livello avanzato con esperienza nell’emergenza urgenza coordinati dalla Sala Operativa nazionale ed in strettissimo contatto con quella regionale di Federazione Puglia, provenienti dalle Misericordie di Andria, Montegrosso, Barletta, Molfetta e Borgo Mezzanone. Dalla Puglia anche uno dei due Posti Medici Avanzati oltre ad ambulanze, due squadre in bici ed un soccorritore in quad. In totale, da Area Emergenze delle Misericordie d’Italia, sono stati effettuati ben 140 interventi su atleti, 4 ospedalizzati, 136 invece trattati nei PMA e dimessi.