IL COMUNE DI MOLA DI BARI DICE “SI” AI MATRIMONI CIVILI ANCHE IN VILLE E STRUTTURE RICETTIVE.

È stato pubblicato sul sito del Comune di Mola di Bari (http://www.comune.moladibari.ba.it/-/matrimoni-civili) un avviso esplorativo per la manifestazione d’interesse da parte di coloro che dispongono, nel territorio di Mola di Bari, strutture ricettive o immobili di particolare pregio storico, turistico, estetico, architettonico e ambientale, per la concessione di un locale idoneo alla celebrazione di matrimoni civili e unioni civili.

L’ iniziativa del Comune di Mola di Bari si rivolge ai gestori di locali privati per dare impulso alla valorizzazione del territorio.

“Abbiamo aperto a questa possibilità – ha detto il Sindaco, Giuseppe Colonna – per offrire un’occasione in più a quanti decidono di sposarsi con rito civile a Mola di Bari. Il nostro territorio dispone di diverse strutture di particolare valore storico, e paesaggistico e con questo avviso vogliamo estendere a tali luoghi la possibilità di accogliere separati uffici di Stato Civile per la celebrazione di matrimoni civili e unioni civili in comodato d’uso gratuito all’ente, con lo scopo di favorire la promozione delle nostre bellezze stimolando attivamente la partecipazione di operatori e cittadini alla valorizzazione della città e del territorio.”

Come si legge dall’avviso, i locali concessi in uso dovranno possedere requisiti di idoneità in relazione alla funzione cui saranno adibiti. La verifica sarà oggetto di valutazione a seguito di sopralluogo effettuato da personale incaricato dal Comune.

I proprietari e/o aventi titolo degli immobili innanzi detti possono presentare, utilizzando il modello scaricabile dal sito del Comune di Mola di Bari, apposita istanza finalizzata alla celebrazione dei matrimoni con rito civile e unioni civili all’interno delle strutture candidate per periodi determinati dell’anno, a mezzo pec: comune.moladibari@pec.rupar.puglia.it.