CONVERSANO,CINEFORUM CON PROIEZIONE FILM “BELLISSIMA” IL 31 GENNAIO ORE 19:00

Conversano-“evento – *ad ingresso gratuito*Cittadini in gioco” del progetto  “*Giochi di genere*”, assegnatario dei fondi “otto per mille” 2018 della Chiesa Valdese, è proposto dall’a.p.s. “Venti di scambio”
in partenariato con la casa di produzione cinematografica “PREM1ERE” Film s.r.l. di Bari, l’Associazione Culturale “UBUNTU”(Autoproduzioni culturali) di Putignano, la Coop. Sociale a r.l. “ITACA” di Conversano, la Coop.
Sociale “Il sogno di Don Bosco” di Bari, “CREATIV*” di Conversano e il Liceo “San Benedetto” di Conversano.

E’ questa un occasione di scambio e confronto sulle rappresentazioni stereotipate del maschile e del femminile e attraverso il film proposto si potranno trarre elementi di riflessione sui cambiamenti e cristallizzazioni
di ruolo.

Il progetto “*Giochi di genere*” si sviluppa nell’arco di 12 mesi e realizza una serie di azioni rivolte alla cittadinanza (sensibilizzazione), alle fasce giovanili (prevenzione) ed alle/gli operatrici/ori sociali
(formazione) con l’obiettivo di mettere in discussione gli stereotipi di genere. Tali azioni si basano su metodologie attive (dal cineplay al teatroforum, passando per la scrittura autobiografica, il playback theatre ed il
teatro forum), e sono finalizzate a coinvolgere attivamente le/i partecipanti. Il progetto prevede che i 3 livelli (sensibilizzazione, prevenzione, formazione) vengano affrontati in un’architettura coerente di interventi, secondo il criterio del progressivo coinvolgimento emozionale delle/i beneficiarie/i dirett* e indirett*.

Il progetto prevede anche la realizzazione di un cortometraggio in stretta collaborazione col partner “Prem1ere” Film di Bari, e con il coinvolgimento delle/gli allieve/i dell’“Accademia del Cinema” di Enziteto-Bari, per continuare a sostenere, oltre l’arco temporale di vita del progetto, la campagna di sensibilizzazione verso un cambiamento culturale.

*BELLISSIMA *

Film drammatico  del 1951, diretto da Luchino Visconti, con Anna Magnani e Walter Chiari.

Quando il regista Alessandro Blasetti (che qui si presenta anche come interprete) annuncia che gli occorre un’attrice bambina “bellissima”, una storma di mamme romane si riversa su Cinecittà proponendo la propria
figliolanza. Tra di esse, Maddalena Cecconi, che però si lascia invischiare tra scrocconi e traffichini, con il risultato di passare attraverso una serie di umiliazioni (per lei e la sua piccolina). Straordinaria l’interpretazione di Anna Magnani.