• venerdì , 20 aprile 2018

GARGANO FILMFEST, IN CAMMINO VERSO LA 16^ EDIZIONE

provocorto filmfest striscione (1)

 

CONCORSI – Grande successo per l’ottava edizione del Gargano FilmFest, organizzato come ogni anno dall’associazione culturale Provo.Cult e tenutosi presso il cortile della scuola Dante Alighieri di San Giovanni Rotondo. Un’edizione in bilico tra arte, cinema, musica e teatro, con attenzione particolare al Concorso internazionale di Cortometraggi PROVO.CORTO, sicuramente tra i più influenti del centro sud, che ha visto trionfare “La Sedia di Cartone” di Marco Zuin, acclamato all’unanimità dalla giuria tecnica, coordinata dal professor Eugenio Ciccotti, e coadiuvata dal Professor Salvatore Ritrovato, dai Registi Deborah M. Farina e Giovanni Ziberna e dal giornalista Orazio Martino. Il corto/documentario con protagonista il piccolo bambino africano Jeoffrey ha trionfato per aver raccontato una storia di disabilità, nell’Africa più abbandonata e povera, evitando prevedibili toni melodrammatici, con la delicatezza di un testo poetico, creando una suspense narrativa attraverso una regia essenziale alla Kiarostami e una direzione degli attori risolta con una notevole sobrietà recitativa.

Il pubblico ha premiato “Teatro” di Ivàn Ruiz Flores come Miglior Provo.Corto 2015, le 2 menzioni speciali sono andate invece a “Sinuaria” di Roberto Carta (per aver creato un racconto sospeso nel tempo in cui i rapporti umani ricevono una carica di fiducia nella vita e il paesaggio, magnificamente fotografato, diventa co-protagonista del destino segreto di ogni individuo) e ad “Acabo de Tener un Sueño” di Javier Navarro (per l’originalità del racconto che invita lo spettatore a riflettere sul proprio destino attraverso gli occhi innocentidell’infanzia al servizio di una resa estetica di notevole grana stilistica).

Il tema di quest’ottava edizione sono stati “I Cammini”, intesi come incontri di persone, opportunità di crescita culturale per il nostro territorio, come momenti di riflessione sul nostro futuro e perché no come creazione di nuovi posti di lavoro. La chiave di volta è stata la splendida mostra fotografica sugli itinerari garganici del giovane sangiovannese Simone Perrone, senza dimenticare lo stand informativo sulla via Francigena coordinato da Matteo Ciavarella e Antonella Carriera e il documentario di Antonio Tedesco e Alessandro Russo “Sul Cammino dell’Arcangelo”, prodotto dai Laboratori Artefacendo di San Giovanni Rotondo e presentato fuori concorso lunedì 3 agosto.

Il 3 agosto, sempre fuori concorso, sono stati proiettati “Mondoridens” di M. Deborah Farina e “Il risveglio di un gigante” di Giovanni Ziberna. Il primo un mondo-movie che intende svelare le contraddizioni della società contemporanea attraverso un’indagine sulla nuova comicità all’italiana. Il secondo un’affascinante docu-fiction sulla figura carismatica di Santa Veronica Giuliani.

Grande novità di quest’anno è stato il teatro, con lo spettacolo “Esercizi di stile” messo in piedi da Christian Palladino dell’associazione Oskené-Oltre la Scena in collaborazione con la talentuosa Francesca Papagni. Uno spettacolo originale e imprevedibile capace di stregare i numerosi presenti.

Il Gargano Film Fest 2015 ha visto trionfare anche l’universo delle sette note, con live di assoluto livello come quelli di Daniele CappucciMarcello Allulli (per un sabato sera all’insegna del jazz più sperimentale) e de La Batteria da Roma, forse la miglior band strumentale italiana del momento, ispiratissima e capace di ipnotizzare una platea accorsa da ogni angolo del Gargano.

Da sottolineare anche la riuscita dei tre aperitivi musicali organizzati in collaborazione con i Laboratori Artefacendo di San Giovanni Rotondo. Sabato primo agosto è stata la volta dei ragazzi de La Scuola di Musica Novecento, domenica 2 agosto del cantautorato frizzante di Riccardo Santarelli e lunedì 3 agosto dell’unplugged di Toni AugelloMichele Perna, Michele Piano ed Alessandro Tortorelli, che hanno omaggiato alcuni grandi classici della storia del rock.

L’associazione culturale ringrazia il Comune di San Giovanni Rotondo, l’assessore alla Cultura nella persona del Vice-Sindaco Matteo Fiorentino, che ha premiato il Corto vincitore, e l’assessore allo Spettacolo: Maria Mangiacotti, la BCC di San Giovanni Rotondo, Giuseppe Santoro per la grafica e tutti gli sponsor che hanno reso possibile l’evento, nonché la scuola Dante Alighieri per aver concesso gli spazi e la pazienza del vicinato.

La sfida per il 2016 è stata già lanciata….

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts