• mercoledì , 22 novembre 2017

EVOLVING, PER RESTITUIRE IL POTERE D’ACQUISTO ALLE FAMIGLIE

Giacomo Barucco e Paolo De Vita, tra gli ideatori del progetto Evolving. Abbiamo incontrato loro, a margine di una conferenza, per conoscere meglio l’iniziativa.
Come spieghereste la vostra iniziativa a chi ne sente parlare per la prima volta?
Barucco: “Evolving è un grande centro commerciale naturale di negozi fisici sul territorio e di aziende che vendono on line attraverso il nostro portale evolvingshop.com,  è inoltre una grande community di consumatori fidelizzati che cresce sempre di più su tutto il territorio nazionale. Da poco operativi e già una community di 244.000 iscritti e oltre 2500 attività commerciali che condividono con noi questo progetto. La ns Mission è restituire potere d’acquisto alle famiglie attraverso gli acquisti di tutti i giorni, non più la classica raccolta punti che conosciamo, ma accumulo di soldi attraverso la ns moneta complementare che abbiamo chiamato “ecoin”.
Che vantaggi offre in concreto al consumatore?
De Vita: “E’ una vera e propria iniziativa sociale. Aumenta il potere d’acquisto del consumatore finale ma senza cambiarne le abitudini. Il consumatore continua a fare quello che faceva prima ma avendone un ritorno in soldi che può spendere presso le attività affiliate.”
Quanto tempo fa è partita questa iniziativa?
Barucco: “Sebbene la società è nata da poco più di un anno, considerando lo star up iniziale possiamo dire che ufficialmente è operativa da settembre 2015. Siamo partiti dalla nostra regione, la Campania (la nostra sede è a Salerno), ad oggi la nostra presenza si è estesa in Basilicata, in Puglia, in Sicilia, nel Lazio ma siamo pronti già con la Calabria e prossimamente anche verso il Nord apriremo delle strutture. La nostra iniziativa piace e stiamo creando qualcosa di molto forte.”
Ci sono altre opportunità?
De Vita: “Certo, nel business: come da un’idea sociale di dare un’opportunità alle famiglie si può creare qualcosa che dà a tante persone un lavoro. Un lavoro tanto divertente quanto socialmente etico.”
Che sviluppi a lungo termine prevedete per la vostra iniziativa?
Barucco: “La nostra mission è ambiziosa ma raggiungibile: ci siamo prefissati di raggiungere almeno cinque milioni di consumatori nel giro di due anni, attraverso i nostri programmi rivolti ad aziende, associazioni, Cral, Onlus ed enti, e di inserire nel nostro circuito circa 25000/50000 punti vendita.”

A tale proposito va detto, infatti, che il circuito è nato anche nel nostro territorio. A Conversano, infatti, hanno già aderito ben 10 attività commerciali. Anche l’associazione PugliaVox si sta muovendo in questo senso (senza avere alcun esborso economico ndr.) poiché crediamo nel potere della cooperazione. Entrando in un circolo virtuoso non si può far altro che alimentarlo traendone benefici. Perché non offrire ad altri questo strumento: visita la nostra pagina e iscriviti: http://pugliavox.evolvingshop.com/ . Potrai acquistare, risparmiare e guadagnare. Disporrai di una card virtuale (su richiesta anche fisica) e potrai fare i tuoi acquisti con sconti sia su noti portali nazionali o rivolgendoti ai negozianti fidelizzati. A Conversano sono: Detersivi alla Spina di Caterina Di Mise, via Mucedola 48. Danielle Market di Ferdinando fanizzi, via Benedetto Croce 11/C; I Sapori della Terra di Santa Fanizzi trav. Lenti 26/28;  Angela Beauty di Angelica Satalino via Fratelli Melillo 26;  Lavanderia Bluwhas di Margherita Palmirotta , via Pietro Nenni 65;  L’orto che Vorrei, via Iaia; Macelleria San Pietro di Pietro La Trofa, via Benedetto Croce 33;  Acquarium, via Giuseppe Piantoni angolo via Monopoli 1; nonché il Cavò di Polignano a mare e le seguenti associazioni: associazione Suiriak professional Club.

di Vito Giustino 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts