Mostra di Roberto Montemurro. Fotografia di Giuseppe Di Palma. Dall’8 aprile (ore 18,30) all’8 giugno

Si intitola” Racconti tra crete e scatti” l’attesa mostra di Roberto Montemurro e fotografia di Giuseppe Di Palma , in programma dall’ 8 aprile ’22 al castello di Monopoli. Un evento a cura del Pepe Mediagroup e patrocinato dal Comune di Monopoli.

Dopo anni si riaffaccia sulla scena pubblica, con un condiviso progetto culturale, il maestro Roberto Montemurro , il “cantore” dell’argilla, considerato tra i più straordinari ceramisti di Puglia. E come scrive il critico d’arte Anna D’Elia “ nel rapporto con le fotografie di Giuseppe Di Palma che guidano lo sguardo sui dettagli, le ombre, le relazioni tra i particolari in un racconto giocato tra figure nitide e sfocate, primi piani e sfondi, accogliendo nell’inquadratura parti della bottega dell’artista”, i visitatori avranno il privilegio di nuove rivelazioni su Montemurro. Proprio perché la “ fotografia prorompere in accostamenti bizzarri mettendo in risalto il talento del maestro creatore di pupi d’argilla ”.

L’opening è fissato per l‘ 8 aprile 2022 , alle ore 18.30 . Sono previsti in programma i saluti istituzionali del Sindaco di Monopoli, Angelo Annese e dell’Assessore alla Cultura, Rosanna Perricci . Per l’occasione, al fine di illustrare i contenuti della mostra, interverranno Anna D’Elia e Francesco Giannoccaro . A conclusione di questi interventi ci sarà la proiezione del breve DOC “Contr/Appunti d’arte”. Una produzione Pepe MediaGroup. Per la regia di Mimmo Migailo, intervista di Francesco Pepe , musiche di Gabriele Natilla. Graphic Design dell’evento delle produzioni a cura di Daniele L’Abbate.

Nell’ambito dell’iniziativa, per venerdì 13 maggio 2022, alle ore 18.00 , è stata programmata una serata dedicata alla presentazione del catalogo della mostra “Racconti tra crete e scatti”. Alle 18.30 sarà presente per un intervento artistico l’attore Paolo Panaro .

Ancora una volta sarà una bella occasione per mettersi nelle mani di quell’artistica che, in decenni di attività, ci ha sempre rapito e trasportato con la sua unica sensibilità raffinata nei suoi mondi fantastici e della storia. E ancora una volta saremo contenti di farci prendere in ostaggio dalle figure plasmate con amore ed estro artistico, come militari o cavalli alati. Tutte opere, gentilmente accarezzate da tinte pastello, tra influenze classiche e riletture surreali della cultura popolare. Questa volta rese ancora più accessibili in questo percorso grazie allo sguardo lucente del fotografo Di Palma che, con la sua affabulazione, ci aiuta a rifocalizzare l’opera di Montemurro attraverso questo suo prezioso omaggio. La mostra sarà visitabile fino all’ 8 giugno 2022 . Ore 10.00/12.00 – Ore 18.30/21.00 (giorno di chiusura: lunedì).