Monopoli, gli eventi “Giornate Fai di Autunno”

Sabato 13 e domenica 14 ottobre visite al frantoio ipogeo della Masseria
fortificata “Mammella”

Anche Monopoli sabato 12 e domenica 13 marzo si terranno le “Giornate Fai di
Autunno”, visite guidate alla scoperta delle bellezze artistiche d’Italia.
L’evento organizzato dal Fondo per l’Ambiente italiano è giunto quest’anno
all’ottava edizione. Toccherà 260 città, coinvolte a sostegno della campagna
di raccolta fondi del FAI “Ricordati di salvare l’Italia”, attiva a ottobre.
Due giorni per sfidare la capacità degli italiani di stupirsi e cogliere lo
splendore del territorio che ci circonda, invitando alla scoperta di 700
luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o
bellissimi.

Il sito scelto dal Fai a Monopoli per l’edizione 2019 è il frantoio ipogeo
della Masseria Fortificata “Mammella” dove sono previste visite guidate a
cura degli Apprendisti Ciceroni® del Polo Liceale “Galileo Galilei”.

La masseria è sita in contrada Carrassa, suggestiva zona nella quale è
possibile apprezzare un paesaggio caratterizzato da una distesa di ulivi
secolari sui quali si staglia, maestoso, il Monte San Nicola. L’edificio,
con le sue tipiche mura difensive, risale al XV secolo. All’interno del
circuito murario è possibile apprezzare una chiesetta del XVII secolo ed un
frantoio, ipogeo, il cui periodo di attività sembra potersi collocare almeno
tra il XIII e il XVI secolo. Il frantoio è stato impianto all’interno di
grotte, scavate nel tipico tufo tenero locale, le quali sembrano aver avuto
una fase di vita precedente, ed una funzione diversa, orientativamente
collocabile tra X e XI secolo. Per quanta riguarda questa “prima” fase
alcune fonti orali, tra cui gli abitanti della zona e appassionati di storia
locale, tramandano la presenza di un ordine monastico femminile,
testimonianze che, tendenzialmente, sembrerebbero essere avvalorate dalle
modifiche che insistono in alcuni dei locali presenti all’interno
dell’ipogeo. Nello specifico le modifiche hanno interessato alcuni ambienti
che sembra siano stati rifunzionalizzati passando da “cellette”, destinate
ad accogliere i dormitori delle monache, ad ambienti per lo stoccaggio e
conservazione del prezioso prodotto agricolo.

Apertura dalle ore 9.30 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30. Per
gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento
(a questi ultimi sarà destinata la quota agevolata di 29 euro anziché 39)
saranno dedicate visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali.