• sabato , 16 dicembre 2017

DISCARICA MARTUCCI, CORRISPONDENZA TRA ASSOCIAZIONI E ASSESSORATO

Il presidente dell’associazione “Chiudiamo la discarica Martucci” Vittorio Farella ha reso pubblico il suo scambio di mail col neoassessore regionale all’Ambiente Filippo Caracciolo, in modo da rendere quanto più possibile trasparente l’attività dell’associazione (e, si spera, anche quella del suddetto assessorato) in merito al monitoraggio sulla discarica Martucci. Questo il messaggio dell’associazione all’assessore appena eletto:

Egregio Assessore Filippo Caracciolo, a nome mio personale e della Associazione che rappresento Le formulo i migliori auguri per l’impegnativo incarico che ha da poco assunto e, nel contempo, auspichiamo una proficua collaborazione per portare a termine le battaglie che da anni conduciamo con la risoluzione dei problemi annessi. Siamo, peraltro, sempre disponibili ad assecondarla per tutte le tematiche ambientali che abbiamo a cuore ed afferenti il suo mandato.

Le scriviamo, in questa occasione, soprattutto per poter ottenere un solerte invito finalizzato ad illustrarLe gli argomenti per cui da anni ci battiamo, ma soprattutto per sollecitare la definizione di un percorso tracciato dal suo predecessore e dal suo staff tecnico e sul quale si registrano forti ed ingiustiicati ritardi. Per meglio comprendere il nostro disappunto Le rimettiamo in allegato la nota già inviata oltre un mese fa all’assessorato e alla capo area, Ing. Barbara Valenzano (che ci legge per competenza). Questo il motivo forte della presente sollecitazione e dell’urgenza della nostra richiesta.

Restiamo pertanto in attesa di una Vs. celere convocazione e nella speranza di poterLa urgentemente incontrare Le porgiamo deferenti saluti.

Associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”

Il Presidente

dott. Vittorio Farella

 

N.B.

Diffonderemo la presente nota agli organi d’informazione ad inizio della prossima settimana, annunciando, in difetto di riscontri a breve scadenza, iniziative pubbliche di protesta. Ciò in ragione di una scadenza di estrema importanza e a cui teniamo in modo particolare, qual’è quella del processo penale in forma abbreviata per disastro ambientale, ormai nella fase conclusiva, davanti al GUP Diella del Tribunale di Bari.

 

Qui la risposta della segreteria dell’assessore:

Gentilissimi,

vi inoltriamo i ringraziamenti dell’Assessore Caracciolo.

 

A questo lungo e articolato messaggio segue l’ultima (per ora) risposta dell’associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”:

Nel riscontrare ciò che la Segreteria del Presidente ci ha girato esprimiamo il nostro gradimento al suo ringraziamento e rinnoviamo la nostra disponibilità alla collaborazione, ma restiamo sorpresi che nessun cenno viene fatto alla nostra richiesta di incontro, che riteniamo di grande urgenza per le motivazioni che già abbiamo espresso nella nostra precedente nota.

Ribadiamo di avere in corso una verifica ed approfondimento di alcune situazioni critiche, già segnalate nell’incontro del 0 maggio scorso con il precedente Assessore Santorsola e il suo staff tecnico, e che SI ERA D’INTESA CHE TALI VERIFICHE SAREBBERO STATE SVOLTE CON ESTREMA CELERITA’, TANTO DA AVER IPOTIZZATO  UN NUOVO INCONTRO DI LI’ A 15 GIORNI. AD OGGI BEN POCO SI E’ FATTO O, perlomeno, POCO NOI SI SA.

Ciò che avviene a quel tavolo tecnico regionale è di estrema importanza, con risvolti interessanti per conoscere le verità in materia di indagini nelle ex discariche e nell’area vasta di contrada Martucci.

Comprende dunque bene la nostra irritazione per ritardi che ci appaiono ingiustificabili e che ora saremo costretti ad affidare alla pubblica opinione, attraverso i mezzi d’informazione.

Attendiamo perciò fiduciosi un immediato riscontro per evitare ulteriore inutile clamore sulla  vexata quaestio.

Associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”

Il Presidente

dott. Vittorio Farella

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts