Triggiano, spacciatore scoperto dal fiuto di Zilo

Triggiano (Bari) – I Carabinieri della Compagnia di Triggiano, nell’ambito di controlli specifici per la prevenzione e il contrasto al traffico di sostanze
stupefacenti, hanno arrestato, nella scorsa serata, C.A., 28enne, barese da qualche tempo trasferitosi nella cittadina dell’hinterland.

Il giovane è stato sottoposto a un’accurata perquisizione domiciliare con l’ausilio di un’unità cinofila per la ricerca di stupefacente del Nucleo di
Modugno. È stato proprio il fiuto del cane carabiniere “Zilo” a permettere di trovare lo stupefacente, che era sapientemente occultato all’interno di uno zaino nascosto in un alloggiamento ricavato all’esterno del balcone e chiuso da una paretina amovibile di cemento.

Complessivamente sono stati sequestrati ben 45 grammi di cocaina, già divisa in 73 dosi, un ulteriore analogo quantitativo di hashish, nonché diverso
materiale per il confezionamento. Il valore al dettaglio di quanto sequestrato ammonta a circa 4.000 euro. L’uomo, dopo le formalità di rito su ordine dell’autorità giudiziaria è stato ristretto nel carcere di Bari.