PUTIGNANO (BA). Arrestati due “pusher” ad un controllo stradale dei Carabinieri.

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di contrasto ai reati inerenti
lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della
Stazione di Putignano hanno predisposto uno specifico servizio di
appostamento e osservazione che ha portato all’arresto di un 58enne ed un
17enne, per la violazione dell’art.73 D.P.R. 309/90.

I predetti, durante un controllo alla circolazione stradale, sono stati
fermati a bordo di una utilitaria guidata dal 58enne. Nella circostanza,
mentre venivano fatti scendere dal mezzo per essere sottoposti ad un
controllo più accurato, il 17enne, con una mossa fulminea, si dava a
precipitosa fuga a piedi, venendo investito da un autovettura in transito.
Il giovane riusciva, comunque, a proseguire nella corsa, trovando riparo in
un sottano, ove veniva raggiunto e bloccato da un militare che si era posto
al suo inseguimento. Nella circostanza, veniva inoltre recuperato un
involucro contenente un Kg 1,1 di hashish di cui il giovane aveva cercato di
liberarsi durante la fuga. 

La successiva perquisizione  consentiva di rinvenire nella disponibilità
degli arrestati la somma contante di circa euro 2000,00, ritenuta provento
dell’ attività di spaccio. Il minore, per le lesioni provocate
dall’investimento, veniva medicato da personale sanitario del locale
Ospedale, ottenendo pochissimi giorni di prognosi.

La droga rinvenuta e le banconote sono state sottoposte a sequestro.

Alla luce di quanto sopra, i due sono stati arrestati con l’accusa di
detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizioni delle
competenti Autorità Giudiziarie, sono stati sottoposti ai domiciliari, in
attesa di giudizio.

La droga nei prossimi giorni verrà analizzata dalla Sezione Investigazioni
Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Bari al fine di
verificarne la qualità.