POLIGNANO A MARE (BA). NASCONDEVA UNA PISTOLA CLANDESTINA. ARRESTATO IMPRENDITORE.

I Carabinieri della Stazione di Polignano a Mare hanno arrestato in
flagranza di reato B.G. 61enne, imprenditore edile, incensurato, trovato in
possesso di una pistola clandestina.

L’operazione è scattata all’alba, quando i militari hanno rintracciato il
61enne presso un cantiere edile ove erano in corso alcuni lavori. In
seguito, gli operanti, si sono portati presso la sua abitazione per
procedere ad una perquisizione domiciliare. L’arma è stata trovata nel
garage, in ottimo stato di conservazione: si tratta di una pistola beretta
cal. 6.35, con caricatore inserito contenente 6 colpi, mentre in una
cassettiera è stato rinvenuto un secondo caricatore e 8 proiettili. Sono in
corso gli accertamenti per stabilirne la provenienza, considerato che la
matricola risulta abrasa proprio al fine di ostacolare l’identificazione del
legittimo proprietario. L’uomo, estraneo agli ambienti della criminalità,
ultimamente avrebbe parlato con qualcuno del possesso di tale pistola, da
qui la notizia ai Carabinieri e quindi i conseguenti accertamenti.  Al
termine della perquisizione, l’uomo è stato arrestato per detenzione di arma
con matricola abrasa (Art.23 della Legge n.110/1975) e, su disposizione
della competente A.G., tradotto presso la Casa Circondariale di Bari in
attesa di giudizio. L’arma, sottoposta a sequestro, verrà sottoposta agli
accertamenti tecnici-balistici del caso a cura della Sezione Investigazioni
Scientifiche del Comando Provinciale di Bari.