• venerdì , 15 dicembre 2017

“CITTADEILIBRI” ARRIVA A MOLA E A POLIGNANO

010 - Copia

Quest’anno “Cittadeilibri”, la manifestazione culturale indetta dal portale di informazione per scuole e famiglie cittadeibimbi.it, diretto da Elisa Forte, bissa l’esperienza polignanese e aggiunge quella molese. Infatti, la prima tappa si terrà dal 24 al 26 giugno a Polignano in piazza San Benedetto, la seconda il 23 e il 24 luglio a Mola presso il Castello Angioino. Il programma della tappa polignanese (quello della tappa molese è ancora in via di definizione) è stato presentato in una conferenza stampa presso la sala Giunta della Città Metropolitana a Bari, condotta dalla stessa Elisa Forte (“Sono sempre di più gli amministratori che ci chiedono se questo format può funzionare nei loro Comuni, ed è per questo che abbiamo deciso di farlo diventare itinerante in Puglia e Basilicata”) e da Annamaria Minunno, coordinatrice del festival.

“Il programma di Polignano – ha spiegato Minunno – si intitola ‘La lettura fa… la differenza!’, ed è infatti incentrato sulle differenze (di famiglie, di genere, di provenienze, di linguaggio) perché alla fine i bambini si sentano tutti uguali. Abbiamo coinvolto case editrici locali e nazionali. Il 24, a partire dalle 18, parleremo di differenze di apprendimento col libro ‘Abracadabra Lucertolina’, di differenze tra maschi e femmine con Vittoria Facchini e i suoi libri ‘I maschi non mi piacciono perché…’ e ‘Le femmine non mi piacciono perché…’, di differenze tra realtà e fantasia con Paola Santini e Maria Pia Latorre e ‘Vai Ivan’, di differenze tra la vita dei nostri bambini e quella dei bambini che vivono in zone di guerra con Carmine Simeone e ‘Stupidorisiko’. In serata la band barese ‘Addosso agli scalini’ dedicherà una canzone rap a Polignano. Il 25, sempre dalle 18, parleremo di differenze negli ambienti circostanti che crediamo di conoscere, con Manuela De Gioia, Liliana Carone, Florisa Sciannamea, Nadia Laccetti, Raffaella Cannone e Vito Signorile. Il 26, ancora dalle 18, parleremo di persone apparentemente differenti da noi (criminali, immigrati, donne del passato, ecc). Negli stessi tre giorni saranno attivati dei laboratori di lingua dei segni, di creazione di libri pop-up, di disegno, di uso del tatto. E ci sarà il bookcrossing, la distribuzione di cassette contenenti libri in giro per il paese in modo che chiunque possa prendere quelli che vuole o lasciare quelli che non vuol leggere più”.

In rappresentanza del Comune di Polignano, l’assessore alla Cultura Marilena Abbatepaolo: “Sono molto contenta della collaborazione attivata da tempo col Comune di Mola, che ci permette di compiere un percorso comune. Già l’anno scorso vedere l’entusiasmo dei ragazzi mi faceva capire che stavamo compiendo un vero servizio pubblico. Quest’anno c’è anche spazio per una tematica che mi riguarda da vicino, la sordità. So che parlarne aiuta a dare ai più piccoli strumenti per comprendere questa realtà e renderli cittadini capaci di affrontarla anziché ignorarla”.

Anche se il programma di Mola, come abbiamo detto, non è ancora definito (ma ha già un titolo, “L’accoglienza, l’altro”), erano presenti l’assessore alla Cultura Francesca Mola (che si è detta “entusiasta di questa possibilità di dare una svolta culturale al nostro territorio. Abbiamo già iniziato a coinvolgere le scuole, con le quali abbiamo delle idee da attuare dal prossimo settembre, dato che l’esperienza dei bambini non deve esaurirsi con l’evento di due sere ma essere l’inizio di un percorso che dura tutto l’anno. Anche il feeling ormai creatosi col Comune di Polignano ci aiuterà a crescere ancora”) e il sindaco Giangrazio Di Rutigliano, per cui “quest’iniziativa ci permette di cogliere elementi essenziali in cui abbiamo sempre creduto: la crescita del territorio attraverso la cultura, l’attenzione ai bambini e alle famiglie… Sappiamo che le famiglie attraversano un momento di disagio, e per noi anche questo è un segno di attenzione per l’altro: se in un momento difficile riusciamo, da amministratori, a educare i bambini, riusciremo a tirare su buoni amministratori di domani”.

Chiudiamo segnalando che la manifestazione avrà anche una terza tappa: “Asterischi di Cittadeilibri”, che si terrà a Noci nel mese di agosto e si orienterà su letture per un pubblico più adulto.

Vito Giustino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts