• venerdì , 23 giugno 2017

CAUSA CASTELLO DI MOLA, UN PASSO AVANTI

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO]

Con riferimento alla causa civile che vede contrapposti il Comune di Mola e il Sig. Patano in merito alla titolarità della proprietà del suolo dove sorgeva il cinema Castello, sono lieto di comunicare che il Tribunale di Bari, con Ordinanza del 3 marzo 2017, ha ammesso la Consulenza Tecnica d’Ufficio (CTU) richiesta dall’avv. Luigi Paccione per conto del nostro Comune, finalizzata ad accertare “la natura demaniale del bene oggetto della controversia”, indicando, altresì, i quesiti da porre al CTU:

  • accertamento dell’esatta delimitazione del fossato del Castello Angioino alla data di entrata in vigore del codice civile promulgato con Regio Decreto del 25/06/1865;
  • accertamento dell’esatta delimitazione delle aree sottratte al mare in prossimità del Castello Angioino, lato nord-ovest, a seguito della colmata dello specchio d’acqua sottostante il Castello.

Nella convinzione che questo risultato costituisca un buon viatico per la felice conclusione del contenzioso, desidero vivamente ringraziare tutti coloro i quali, cittadini (tra tutti Enzo Linsalata, da sempre impegnato affinché il Castello fosse pienamente fruibile per la cittadinanza), organi di stampa locali, funzionari comunali, in questi anni hanno profuso lavoro e impegno nella vicenda.   

 

                                                                                                                 Il Sindaco

GIANGRAZIO DI RUTIGLIANO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts