• sabato , 21 aprile 2018

CASAMASSIMA: CHIEDE ELEMOSINE E POSTO DI LAVORO IN MACELLERIA. AL DINIEGO AGGREDISCE TITOLARE E CC INTERVENUTI. ARRESTATO NIGERIANO.

CARABINIERI

 

CASAMASSIMA – I Carabinieri della Stazione di Casamassima hanno tratto in arresto un nigeriano di 31 anni, residente a Triggiano, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Una telefonata pervenuta al numero di emergenza 112 ha fatto convergere una pattuglia dell’Arma presso una macelleria del centro, ove il titolare era stato aggredito da un nigeriano, il quale, al diniego ricevuto dopo aver chiesto elemosine ed un posto di lavoro, lo aveva aggredito con pugni e morsi.

Gli operanti, giunti sul posto, nel procedere all’identificazione dello straniero, hanno subito una violenta reazione che, allo scopo di sottrarsi al controllo, non ha esitato ad aggredirli con calci e spintoni, sino quando gli operanti sono riusciti a bloccarlo definitivamente.

Tratto in arresto, il 31enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Il titolare della macelleria ed un militare hanno invece riportato lesioni curate dai sanitari del locale punto di primo soccorso e giudicate guaribili rispettivamente in 10 e in 7 giorni, per delle lesioni riportate agli arti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts