• mercoledì , 20 settembre 2017

CASAMASSIMA (BA). CONTROLLI NELLA VILLA COMUNALE. ARRESTATO GIOVANE PUSHER. ALTRI DUE ARRESTI ESEGUITI DAI CARABINIERI A PUTIGNANO E TURI.

V. A., 18 enne di Casamassima, è finito ai domiciliari con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato il suo atteggiamento ad insospettire i militari della locale Stazione Carabinieri, che, ieri pomeriggio, lo hanno osservato per un po’ all’interno della villa comunale. L’osservazione ha consentito di sorprendere il giovane mentre cedeva qualcosa ad un altro ragazzo avvicinatosi per pochi istanti. La conferma che ci fosse stato uno scambio illecito si è avuta quando i militari sono intervenuti. Uno dei due si è subito dileguato mentre il secondo, il ragazzo che aveva consegnato l’involucro è stato fermato. La perquisizione personale ha difatti consentito di rinvenire nella tasca del giubbino del 18enne, varie dosi di stupefacente, pronte per la cessione. Circa due grammi di cocaina ed uno di eroina, sono stati recuperati prima che venissero venduti ad altri giovani acquirenti.
Il pusher, già conosciuto per i suoi pregressi giudiziari, è stato arrestato e, su ordine dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari. Nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Bari si è celebrato il rito di convalida dell’arresto e la successiva direttissima all’’esito della quale il pusher è stato condannato ad un anno di reclusione ed alla multa di euro 1000,00.
Nel centro di Turi, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato, in flagranza di reato, P. G., di anni 28. Già sottoposto alla detenzione domiciliare, è stato sorpreso dai militari al di fuori della propria abitazione senza alcuna autorizzazione, e quindi in palese violazione degli obblighi imposti dal regime di espiazione a cui era sottoposto. Tratto in arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, è stato tradotto davanti al Giudice che ha convalidato l’arresto e sottoposto il soggetto, nuovamente alla detenzione domiciliare per il reato di evasione.
Anche a Putignano i militari della locale Stazione hanno arrestato un pregiudicato del luogo L. P., 53enne in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in esecuzione di un ordine di aggravamento della misura, emesso dalla Corte di Appello di Bari.
Le segnalazioni del mancato rispetto delle prescrizioni imposte dal provvedimento giudiziario sono state inoltrate dai militari al Giudice competente che ha quindi disposto la sostituzione della misura dei domiciliari con quella più afflittiva della reclusione.
Pertanto l’uomo, è stato associato presso la casa circondariale di Bari.

SONY DSC

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts