• venerdì , 15 dicembre 2017

Casamassima (BA). Arrestato il ladro di oggetti sacri.

Incastrato il ladro sacrilego che ha messo a segno il colpo all’interno della Chiesa Parrocchiale “Santa Croce”, ubicata nell’omonima piazza di Casamassima.
I fatti si sono verificati la notte tra il 15 e il 16 settembre scorso, quando un 29enne del posto, con diversi precedenti contro il patrimonio, dopo aver scardinato la porta d’ingresso della sacrestia, si è introdotto all’interno del luogo di culto.
Dopo aver ispezionato al buio tutti i locali, ha asportato il crocifisso custodito nella Cappella Immacolata, un tronetto in ottone conservato nella Cappella del Battistero, due porta ostie, nonché il denaro contenuto nella cassettina per l’obolo dei fedeli, posizionata nei pressi dell’altare principale.
L’immediata denuncia sporta dal Parroco, presso la locale Stazione dei Carabinieri, ha permesso di avviare le indagini che grazie anche alle immagini estrapolate dal circuito di videosorveglianza, hanno consentito di giungere alla completa identificazione dell’autore del furto. L’uomo è stato infatti riconosciuto dai militari della locale Stazione Carabinieri che già, in passato, avevano avuto a che fare con lui. Gli accertamenti e le indagini del caso hanno fatto scattare, nei giorni scorsi, una perquisizione domiciliare nei suoi riguardi che ha consentito di rinvenire parte della refurtiva asportata e precisamente uno dei due porta ostie. Tale ulteriore elemento probante ha quindi consentito, al GIP del Tribunale di Bari Dott. Roberto Olivieri Del Castillo, su richiesta formulata dal Sost. Proc. Dott. Domenico Minardi, della locale Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini, di spiccare la misura di custodia cautelare a carico di D.T. D. 29enne di Casamassima che, arrestato dai Carabinieri della locale Stazione nei giorni scorsi, si trova ora agli arresti domiciliari.
Le Indagini per il recupero della restante refurtiva sono ancora in corso.

furto-chiesa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts