Il cinema delle meraviglie in un saggio

Libri. Il cinema delle meraviglie. Le storie del Marvel Cinematic Universe di Michele Pinto e Alex Zaum, edito Dots Edizioni. Pagine: 184, Prezzo: € 14,00. I film targati Marvel sono difficilmente classificabili per­ché fondono con sapienza commedia, dramma e avventu­ra. Gli autori con questo saggio si sono prefissati di superare ciò che in genere il pubblico scorge nel Marvel Cinematic Uni­verse. Molti infatti si fermano alla superficie, pensando che i film della “Casa delle idee” siano solo puro intrat­tenimento. Perché si ha poco tempo di osservare, di andare più a fondo e individuare cosa si nasconde dietro quello che ci circonda. Il cinema delle meraviglie è un viaggio nel cuore di quello che è stato un grande progetto d’ingegno che ha generato il più clamoroso successo cine­matografico di sempre.

IL LIBRO. C’è chi ha aspettato religiosamente l’uscita di ogni film dell’Universo Marvel, chi ha compulsato numerose ore di spettacolo per recuperare tutti gli episodi precedenti e Poter vedere al cinema Endgame, chi considera l’amore per i supereroi un piacere colpevole. E chi lo trasforma in un costume da cosplayer, chi confonde Marvel e DC e chi si schiera nettamente. Gli eroi in costume, nati sui fumetti e resi noti su scala globale grazie agli adattamenti cinematografici, sono parte dell’immaginario collettivo, costituiscono un pantheon di divinità contemporanee. E l’immaginario dell’umanità è da sempre plasmato dalle storie. La storia del Marvel Cinematic Universe dalle sue origini fumettistiche al successo del botteghino, una analisi delle storie e dei personaggi dei supereroi protagonisti di un franchise di successo mondiale.

BIOGRAFIA

Michele Pinto (1975) è un regista, montatore ed educatore al linguaggio audiovisivo. Si è laureato in Giurisprudenza con una tesi sulla censura cinematografica e la libertà di espressione, opera da vent’anni nel settore delle produzioni multimediali ed è specializzato nelle webserie e nella didattica delle immagini. Ha collaborato come giornalista cinematografico con La Sapienza di Roma e l’Università di Palermo ed è direttore artistico dell’Apulia Web Fest. I suoi lavori sono stati selezionati e premiati in numerosi festival internazionali in tutto il mondo. È un accanito lettore e collezionista di fumetti (soprattutto Marvel) da oltre trent’anni, e ne possiede circa ventimila pezzi.

Alex Zaum (1978) è uno scrittore e blogger. Ha pubblicato un romanzo di fantascienza, Memorie di un Cyborg, per la Eden Editori, ha collaborato o collabora con i blog Leggere Distopico, Geek Area, Giornale Pop, Mondourania e Indipendent Comics; è caporedattore della pagina Facebook Sci–‐fi Pop Culture, divenuta, con oltre 20.000 follower, la più seguita pagina sulla fantascienza in Italia ed è vicepresidente dell’omonima

Associazione culturale. È stato membro della Giuria dell’Out of Bounds film festival di Barletta nel 2019 e speaker alle edizioni 2018 e 2019 del BGeek. Ha una impressionante collezione di fumetti che non riesce ancora a portarsi a casa. Fortunatamente sul lato romanzi è passato da tempo al digitale.