• mercoledì , 22 novembre 2017

CASAMASSIMA (BA). Donne in trasferta per rubare capi d’abbigliamento.

Ieri mattina i militari della locale Stazione Carabinieri di Casamassima, hanno arrestato con l’accusa di furto aggravato in concorso due donne residenti a Bitonto (BA).
Le due amiche, approfittando del notevole flusso di visitatori e clienti ad un noto centro commerciale di Casamassima, avevano asportato numerosi capi di abbigliamento da vari negozi della galleria dello stesso. La tecnica utilizzata consisteva nel rimuovere i dispositivi antitaccheggio dai capi d’abbigliamento, anche al costo di danneggiarli, per poi riporli nelle borse in loro possesso ed infine guadagnare l’uscita.
In questa circostanza, le due donne avevano quasi raggiunto la loro automobile nell’area parcheggio, quando sono state fermate da una pattuglia della locale Stazione Carabinieri che espletava un predisposto servizio di controllo in zona. Dagli approfonditi controlli effettuati dai militari è subito emerso che i vari capi d’abbigliamento che avevano con loro erano stati trafugati presso tre diversi esercizi commerciali del vicino centro commerciale.
La refurtiva, del valore commerciale di oltre 500 euro, composta prettamente da indumenti femminili – alcuni irreparabilmente danneggiati, è stata restituita ai responsabili dei singoli esercizi commerciali.
Per le due donne sono scattate le manette e, su disposizione della competente A.G., sono fine agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts