• giovedì , 26 aprile 2018

ARRESTATO MARESCIALLO DELLA GDF, CHIEDEVA SOLDI E VOLEVA SISTEMARE LA FIGLIA IN BANCA

guardia-di-finanza1-k0NC-U46010657588848UDI-1224x916@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno-593x443

 

CONVERSANO – Le indagini della Procura di Bari che coinvolgono Gerardo Leone, 43 anni, maresciallo della Guardia di Finanza (nucleo Tributario), ai domiciliari per tentata concussione (su ordinanza del Gip, Gianluca Anglana), portano fino ad un noto Istituto di Credito di Conversano. Il militare, secondo quanto emerso delle indagini (ci sarebbero delle registrazioni fotografiche ndr.), avrebbe cercato di estorcere soldi (40mila euro) ad Alessandro Cataldo, imprenditore di Triggiano ma soprattutto marito della consigliera comunale di Bari, Anita Mauridonia (ex Movimento Schittulli oggi Pd) e prima dei non eletti alle ultime elezioni regionali. Obiettivo: insabbiare le indagini della Gdf su attività poco chiare della Provincia quando a governarla era Schittulli. “Stando alla ricostruzione fatta dagli investigatori, noti personaggi della ex Provincia avrebbero utilizzato per lavori edili privati le ditte che avevano vinto gli appalti presso l’Ente”. Oltre ai soldi, però, Leone avrebbe cercato di far sistemare la figlia in una storica banca conversanese. Sul caso sono in corso le indagini.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts